Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nel week-end un po' di instabilità in più; possibile fase perturbata da metà mese!

Possibile fase perturbata a partire da metà della prossima settimana; anticiclone permettendo.

Sotto la lente - 9 Maggio 2007, ore 10.33

L'Anticiclone delle Azzorre con i suoi massimi centrati tra la Penisola Iberica e il nord Africa appare piuttosto in forma, pronto a dettar legge almeno per qualche giorno su gran parte dell'area mediterranea, mentre il Fronte Polare, cioè quella linea immaginaria che demarca il confine tra aria fredda in quota delle regioni polari e quella più mite delle medie latitudini, è costretto a sostare a latitudini piuttosto elevate, confinando il flusso perturbato sul Nord Europa. Tempo stabile e soleggiato ovunque sull'Italia sino a venerdì, quando un primo impulso freddo potrebbe accarezzare l'arco alpino causando un aumento dell'instabilità pomeridiana con qualche temporale in montagna in particolare sui settori nord-orientali. Tra domenica e lunedì si prospetta una progressiva intensificazione dell'instabilità sempre al nord con qualche fenomeno più incisivo, in parziale estensione alle pianure e in Appennino. Da martedì una saccatura in discesa tra la Francia e l'Iberia potrebbe spingersi progressivamente verso est coinvolgendo parte delle regioni nord-occidentali e l'area tirrenica; ma con fenomeni ancora piuttosto isolati e di breve durata, concentrati sulla fascia alpina e appenninica con occasionale coinvolgimento delle pianure e della fascia costiera occidentale. A questo punto l'evoluzione appare piuttosto complessa, infatti alcune proiezioni modellistiche vedono, a partire da metà della prossima settimana, la formazione di un minimo depressionario centrato tra l'alto Tirreno e l'Italia centro-settentrionale in grado di provocare un sensibile peggioramento su gran parte del Paese con fenomeni anche intensi e piogge abbondanti. Ma l'anticiclone delle Azzorre potrebbe reagire all'incursione atlantica allungando di nuovo i suoi tentacoli verso l'area mediterranea e sospingendo verso nord la struttura depressionaria senza che possa aver il tempo di maturare. Insomma per sciogliere la prognosi occorre attendere ulteriori conferme dalle proiezioni dei modelli in nostro possesso; seguite i nostri aggiornamenti!

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.05: A10 Genova-Ventimiglia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Pegli (Km. 6) e Allacciamento A7 Milano-..…

h 19.03: SS93 Appulo Lucana

rain

Pioggia nel tratto compreso tra 1,326 km dopo Incrocio Casello Canosa A14 Bologna-Taranto (Km. 17,7..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum