Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lunedi instabile su tutto il Paese con rovesci, specie sul versante tirrenico e sul Triveneto

Sul Friuli le precipitazioni più intense; su Lazio, Toscana e Liguria orientale quelle più persistenti.

Sotto la lente - 17 Febbraio 2006, ore 11.34

Sarà di nuovo Libeccio. Lunedi le correnti al suolo torneranno a disporsi da sud-ovest su gran parte del territorio italiano, contribuendo a determinare condizioni di instabilità su tutto il versante tirrenico, sulla Riviera di Levante, nonché sulla Sardegna occidentale e su gran parte della Sicilia. Tre azioni distinte avranno gioco facile sullo Stivale: - la prima: il troncone settentrionale del ramo perturbato già visto in azione sul nord-ovest nella mattinata di domenica, che colpirà essenzialmente il Triveneto, lasciando a secco l'Emilia Romagna, e generando i maggiori accumuli in mattinata sul Trentino meridionale, sulle Prealpi Venete e sul Friuli; coinvolti -seppur marginalmente- anche la Lombardia e il Piemonte orientale; - la seconda: il troncone meridionale dello stesso ramo perturbato, che andrà ad interessare progressivamente da nord verso sud tutto il versante tirrenico dell'Italia centro-meridionale, a partire dalla Riviera di Levante in Liguria per finire sulle coste settentrionali della Sicilia, con marginale coinvolgimento della dorsale appenninica e in serata di Puglia e Calabria; a secco le regioni del medio versante adriatico, alle prese con un nuovo episodio di Garbino; - la terza: nuovo sistema nuvoloso in avvicinamento alle coste occidentali della Sardegna, dove genererà rovesci e piogge diffuse, gradualmente più intense col passare delle ore. A tratti le precipitazioni potrebbero interessare anche la Valle d'Aosta, il Piemonte, la Riviera di Ponente e la Basilicata. Da questo quadro si evince come il tempo di lunedi si manterrà marcatamente instabile un po' su tutto lo Stivale, con episodi di tempo a tratti perturbato e precipitazioni localmente intense. Oltretutto, le temperature torneranno a diminuire rientrando nei binari della normalità, garantendo così il ritorno della neve in Appennino a quote medie. Infine il vento: ancora forte sulla dorsale appenninica, sullo Jonio e sul Golfo di Genova.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.19: A7 Milano-Genova

coda

Code causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Allacciamento A10 Genova-Ventimigl..…

h 20.14: A25 Torano-Pescara

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Cocullo (Km. 121,8) e Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) in di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum