Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le temperature del mare: come influiscono sui peggioramenti autunnali?

L'enorme quantitativi di energia racchiusi entro le acque dei nostri mari possono influire in modo determinante non solo sulla traiettoria delle perturbazioni in arrivo, ma anche della loro forza e sulla probabilità di eventuali fenomeni estremi.

Sotto la lente - 11 Ottobre 2013, ore 09.38

 Le stagioni intermedie, primavera e autunno, sono tipicamente votate a periodo piovosi anche di una certa frequenza e intensità. Questo è dovuto alla progressiva differenza di temperatura che si instaura alle diverse latitudini. Ne deriva un vivace scambio di masse d’aria lungo i meridiani, con l’aria fredda che rincorre quella calda per tentare di soppiantarla, e quella calda che scorre sopra quella fredda per annientarla dall’alto.

 
Come avrete capito la sinottica si presta ad essere spesso complessa, con rapido avvicendamenti tra alte e basse pressioni, nuvole che si inseguono nel cielo, che concede comunque anche diversi momenti soleggiati. Ma noi in Italia, abbiamo una complicazione in più: il mare.
 
Essendo circondati da mari, le vicende meteorologiche risentono molto delle loro temperature superficiali. In particolare durante l’autunno, i mari devono ancora smaltire il calore accumulato nel corso dei mesi estivi. Nasce così una fonte di energia in più che, se da una parte tende a deviare i flussi portanti scalzandoli al di là delle Alpi dall’altra, qualora ne permetta l’ingresso, andrà ad esaltare la fenomenologia che si accompagna alle perturbazioni.
 
Fenomeni intensi, anche a carattere di nubifragio, talora purtroppo anche alluvionali: nessuna regione può dirsi al riparo, anche se i settori costieri e dell’immediato entroterra sono quelli più a rischio.
 
Andiamo ora a dare un’occhiata alla situazione attuale: temperature dei nostri mari nel complesso in linea con la norma anche se al sud le acque sono a tratti un po’ più calde. Ecco le temperature che si troveranno a sorvolare le prime irruzioni di aria fredda in arrivo dal nord Europa: 20°C sui nostri bacini settentrionali e sul Medio Adriatico, 21°C sull’alto Tirreno e sul basso Adriatico, 22-23°C su Tirreno centro-meridionale, sui mari circostanti la Sardegna e sullo Ionio, tra 24 e 25°C su mari circostanti la Sicilia. 
 

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum