Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lazio, meridione e Sicilia ancora a rischio temporali

Sia oggi che domani il meridione d'Italia e il Lazio avranno a che fare con qualche temporale: colpa di un vortice freddo in quota che si attenuerà solo nella giornata di venerdì.

Sotto la lente - 31 Agosto 2005, ore 10.01

E' proprio vero: in Italia è difficile accontentare tutti dal punto di vista meteo in un colpo solo. Mentre la settimana scorsa il meridione si godeva il sole a scapito del nord che era sotto i temporali, in questi ultimi giorni sta succedendo l'esatto contrario! Par condicio meteorologica? Forse, fattostà che da qualche giorno gli abitanti di Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata hanno visto il ritorno di piogge e temporali talora intensi, mentre il nord e gran parte del centro sonnecchia sotto un caldo sole estivo. Tutto è iniziato con l'entrata sul Mediterraneo di una perturbazione atlantica nella giornata di domenica. Di solito i fronti entrano e passano sulla nostra Penisola nel giro di un giorno o due. Tuttavia, quando si manifesta una possente rimonta anticiclonica sull'Europa centrale a seguito del transito perturbato, la saccatura in questione può isolarsi sul Mare Nostrum e determinare la nascita di un minimo chiuso che tende a colmarsi molto lentamente sul posto. Di solito queste figure perturbate, denominate "gocce fredde" si annidano spesso tra la Sicilia e lo Ionio. L'assenza di un flusso occidentale portante alle quote superiori le fa stazionare sul posto, fino ad un loro completo esaurimento. Tutto ciò sta succedendo in questi giorni. Sia nella giornata odierna, che in quella di domani, il meridione d'Italia risentirà ancora di un tempo moderatamente instabile, con rischio di temporali soprattutto sulla Calabria e sulla Sicilia. Nel pomeriggio le correnti fresche da nord est che convergono all'interno del minimo barico determineranno inoltre la nascita di focolai temporaleschi tra l'Appennino Laziale e Campano. Tali temporali, seguendo le correnti dominanti in quota, potrebbero sconfinare fin sui litorali. Quando avrà termine questa situazione? Probabilmente da venerdì, l'alta pressione tenderà ad estendersi anche al meridione, determinando una netta riduzione dell'instabilità dell'aria su queste zone. Fatta eccezione per sporadici temporali nel pomeriggio in Appennino, il cielo dovrebbe tornare sereno su buona parte delle regioni meridionali.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum