Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La progressione della depressione “Zefiro”

Come si muoverà questo mastodontico vortice?

Sotto la lente - 19 Ottobre 2002, ore 10.48

Ormai “Zefiro” è in piena azione sull’Atlantico nei pressi del Portogallo, dove il minimo sta già raggiungendo valori estremamente bassi, con una punta rilevata di 968 hPa; la “macchina”, generatrice di fortissimi venti e piogge copiose, sta ancora ricevendo apporti di aria fredda dal Polo ed aria calda dall’Atlantico centrale, ed è quindi presumibile che continuerà ad approfondirsi per diverse ore. Intanto sulle coste del Portogallo i venti da sud cominciano ad intensificarsi ed alcune raffiche già riescono a raggiungere i 75-80 km/h; valori notevoli, che riescono ad agitare notevolmente la superficie dell’Oceano in prossimità delle coste, grazie anche al fatto che al largo è in atto una vera e propria tempesta. Ma come si muoverà la depressione nei prossimi giorni? Fino a che sarà alimentata continuerà a spostarsi verso nord, per poi piegare a NE, in direzione dell’Irlanda e del Galles; in queste zone fra lunedì e martedì ci aspettiamo tempo fortemente perturbato, con vento e precipitazioni piuttosto copiose, anche se non eccezionali. Intanto anche buona parte dell’Europa centro-meridionale verrà coinvolta dalle precipitazioni, che a causa dei venti molto forti un po’ ovunque, saranno distribuite in maniera piuttosto irregolare e con punte non molto intense. Anche l’Italia lunedì verrà investita dalle piogge, specie nel settore centrale tirrenico, dove ci potrebbe essere anche qualche temporale; il vento sulla Liguria, la Toscana, i crinali alpini ed appenninici potrebbe toccare punte di 90 km/h se non di più, almeno fino a mercoledì mattina. Pertanto il nostro consiglio in merito è quello di prestare attenzione a tutti i prossimi aggiornamenti, anche se dubitiamo che ci saranno modifiche sostanziali nella prognosi. Continuando con l’evoluzione di Zefiro, possiamo dire che mercoledì e giovedì tenderà ad indebolirsi leggermente, ma nel suo progressivo spostamento verso est, sarà ormai in procinto di raggiungere la Scandinavia, dove troverà un intenso blocco di aria fredda pronto ad alimentarla: ecco che allora tornerà ad intensificarsi ed a generare nuovi minimi molto profondi, che si spingeranno dall’Inghilterra verso sud o sud-est, in direzione dell’Europa centrale. In poche parole nei prossimi giorni entreremo in una fase di tempo prettamente autunnale, con frequenti libecciate ed episodi fortemente perturbati estesi a tutta l’Europa; la depressione semipermanente d’Islanda infatti si approprierà di tutto il Continente ed i suoi “nemici”, gli anticicloni, probabilmente dovranno stare a guardare per lungo tempo.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum