Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La depressione del fine settimana: dove si formerà, quali saranno le regioni più colpite, cosa bolle in pentola per la settimana prossima?

Tra le giornate di domenica e lunedì la nostra Penisola sarà interessata da un moderato peggioramento con possibili nevicate a quote basse specie al centro-sud. A seguire l’alta pressione sembra sia destinata ad imporsi nuovamente sul Mediterraneo.

Sotto la lente - 14 Gennaio 2004, ore 10.54

Una temporanea distensione dell’alta pressione delle Azzorre in direzione delle Isole Britanniche veicolerà tra sabato e domenica un fronte freddo da NW in direzione della nostra Penisola. Già nella giornata di sabato, correnti da W-SW determineranno annuvolamenti e anche qualche precipitazione soprattutto sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna. Tra sabato notte e domenica mattina la perturbazione “scavalcherà” l’arco alpino, con un temporaneo coinvolgimento di alcune zone del settentrione. Qualche precipitazione, nevosa al di sopra dei 400-500 metri potrebbe interessare la Liguria, il basso Piemonte, il basso Veneto e soprattutto l’Emilia Romagna. Al centro la quota neve sarà inizialmente collocata sui 1000 metri, stante la presenza di correnti relativamente calde. Nel corso della giornata di domenica la formazione di un minimo di pressione sull’alto Adriatico favorirà l’inserimento di aria più fredda, che determinerà un calo del limite delle nevicate sul centro Italia, che dovrebbe attestarsi sui 700 metri. Al nord il tempo tenderà a migliorare piuttosto rapidamente, anche se sull’Emilia Romagna e sul basso Piemonte vi saranno ancora addensamenti nel pomeriggio, ma con scarse precipitazioni. Al sud il tempo peggiorerà, ad iniziare dai settori tirrenici, con possibilità di piogge. Tra domenica e lunedì la depressione si porterà in direzione del basso Adriatico, con l’insorgenza di correnti da NE sul centro-sud. In questo frangente il tempo sarà buono al nord, anche se con basse temperature. Ampie schiarite anche sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna, mentre su Marche, Umbria orientale e soprattutto sull’Abruzzo gli addensamenti saranno intensi, con rischio di neve fin sui 500-600 metri. Tempo instabile, a tratti perturbato anche al sud con neve al di sopra dei 700 metri su Molise, Basilicata e Puglia Garganica. Venti anche sostenuti dai quadranti settentrionali al centro e al sud, più deboli al nord. A partire dalla giornata di martedì l’alta pressione sembra intenzionata a riconquistare il Bacino del Mediterraneo, con condizioni di tempo migliore associate ad un aumento delle temperature. Solo all’estremo sud vi saranno ancora addensamenti al mattino associati a residue precipitazioni, ma in attenuazione.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum