Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'Esperto: Una settimana piuttosto dinamica! Si passerà in poche ore da temperature primaverili alla NEVE a bassa quota!

Consueta chiacchierata con Luca Savorani.

Sotto la lente - 19 Gennaio 2007, ore 10.24

REDAZIONE: Allora Savorani, si prospetta una giornata quasi primaverile? SAVORANI: Mentre parte d'Europa è flagellata dal maltempo, con forti piogge, venti tempestosi e si registrano ingenti danni in particolare sul sud della Gran Bretagna, Francia, Paesi Bassi, Germania, Austria e parte dell'Europa orientale, un inserimento del promontorio Anticiclonico dal cuore piuttosto caldo sul Mediterraneo occidentale sta convogliando flussi di miti correnti nord-occidentali al nord e sull'area tirrenica, determinando un consistente aumento delle temperature su gran parte del Paese. Molto ventoso su Alpi, Isole Maggiori e bacini circostanti; Favonio in Valpadana e venti di caduta sul versante adriatico dove sono attese temperature massime molto elevate per il periodo. Mite anche altrove, con valori al piano compresi tra 14-18°C. REDAZIONE: Nel week-end sono attese novità o sarà ancora soleggiato e ventoso quasi ovunque? SAVORANI: Il flusso nord-occidentale tenderà ad attenuarsi gia dalla serata e nel corso della nottata odierna, con venti di Maestrale, sostenuti solo sul Canale di Sardegna e sul Canale di Sicilia. Attesa nella notte una moderata flessione delle temperature, specie in Valpadana; lieve calo termico altrove. Tra SABATO e DOMENICA sono attesi moderati flussi di umide correnti meridionali responsabili di un aumento della nuvolosità al nord e al centro con possibili piogge sulla Liguria, Toscana, nord Appennino, Friuli Venezia Giulia; isolati fenomeni sul Lazio. Da DOMENICA sera tuttavia è atteso un graduale peggioramento del tempo con piogge sparse nella notte su Liguria, Piemonte orientale , Lombardia, Triveneto e alta Toscana; NEVE sulle Alpi sopra i 1200-1400m, limite in forte calo tra MARTEDI e MERCOLEDI. REDAZIONE: Quindi in pochi giorni si passa da temperature primaverili alla NEVE a quote basse? SAVORANI: All'inizio della prossima settimana è atteso un netto ribaltamento delle condizioni meteorologiche nella prossima settimana dove si potrebbe passare da condizioni primaverili alla "prima vera" ondata invernale con freddo e le nevicate che potrebbero localmente raggiungere la pianura. L'elevato contrasto termico, causato dalle elevate temperature dei mari potrebbe generare fenomeni intensi, specialmente sulle zone costiere dove non si escludono temporali marittimi anche violenti, mentre abbondanti nevicate interesseranno gran parte dell'arco alpino, con accumuli piuttosto importanti sopra i 1500-1600m.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum