Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'esperto: occhi puntati a... domenica sera!

Italia spesso raggiunta dal vento ma bilancio pluviometrico ancora in negativo su diverse regioni. Abbiamo chiesto ad uno dei nostri esperti se ci sono prospettive di cambiamento.

Sotto la lente - 23 Novembre 2004, ore 10.54

TANTO VENTO E POCA PIOGGIA NEGLI ULTIMI GIORNI, COME MAI? Merito/colpa dell'alta pressione, troppo forte e persistente sull'Europa occidentale: di contro, basta una buona depressione sull'est europeo per generare una netta differenza barica che, per essere colmata, innesca i forti venti sull'Italia, posta a metà strada tra le due figure bariche. Correnti mediamente settentrionali dunque, sfavorevoli alle precipitazioni al nord e sulle centrali tirreniche. Qualcosa in più si è visto invece lungo l'Adriatico e su buona parte del sud, ma nulla di particolarmente abbondante. COSA DOBBIAMO ATTENDERCI NEI PROSSIMI GIORNI? Mercoledì una nuova irruzione fredda dirette verso la Grecia, lambirà anche il medio-basso Adriatico e il sud portando qualche fenomeno, nevoso fino a quote collinari su Molise e Puglia e nuovamente molto vento. Venerdì una debole perturbazione interesserà il centro-nord con qualche nevicata sui versanti esteri delle Alpi e forse qualche pioggia lungo il Tirreno ma poca cosa. Il vero colpo di scena potrebbe giungere domenica sera/lunedì mattina... CIOE'? Le carte continuano a confermare una spinta più decisa dell'anticiclone verso nord, direzione Groenlandia. Tale movimento farà scendere un blocco d'aria artica di origine marittima su Gran Bretagna e Francia con tutte le intenzioni di voler raggiungere anche l'Italia attraverso la valle del Rodano. Per ora si tratta di ipotesi sufficientemente accreditate ma sarà fondamentale attendere le nuove elaborazioni. Se questa linea di tendenza fosse confermata, per l'Italia si aprirebbero praticamente le porte dell'inverno. Infatti sarebbe molto probabile la formazione di una depressione fra il Ligure e la Corsica che richiamerebbe venti freddi e umidi da est sulla Valpadana portando neve fino a bassa quota sull'Appennino emiliano e ligure e sulle Alpi, senza escludere qualche sorpresa anche in pianura. L'aria fredda penetrerebbe anche al centro da nordovest, causando frequenti rovesci, qualche grandinata, e abbassando il limite delle nevicate a quote molto interessanti per Toscana, Umbria e successivamente anche per il Lazio. Freddo e maltempo non risparmierebbero nemmeno il sud, anche se più attenuati. QUANDO SI POTRA' SCIOGLIERE CON MAGGIOR CERTEZZA LA PROGNOSI? Direi non prima di venerdì. Molte sono le variabili in gioco e basta un piccolo spostamento dell'obiettivo finale dell'irruzione fredda per avere tipi di tempo completamente opposti. SULL'EUROPA DELL'EST GELO E DEVASTAZIONI PER IL VENTO, COSA SI PREVEDE SUL VECCHIO CONTINENTE NEI PROSSIMI GIORNI? Un nuovo nucleo freddo transiterà fra domani e giovedì sull'Europa orientale raggiungendo anche i Balcani meridionali e portando qualche nevicata fino a bassa quota anche su Grecia e Turchia occidentale. Sul centro-ovest europeo continua a dominare invece l'alta pressione che tenta sempre di raggiungere, senza riuscirci, l'anticiclone termico russo-siberiano, ormai già risvegliato. La Scandinavia invece seguita ad essere raggiunta da tempeste artico-atlantiche ma da quelle parti ci si meraviglierebbe se così non fosse! Questa situazione potrebbe essere radicalmente stravolta da domenica, staremo a vedere.

Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum