Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'esperto: la prossima settimana l'inverno potrebbe fare sul serio

Questa mattina abbiamo intervistato uno dei nostri esperti, Simone Maio, previsore e redattore di MeteoLive. Ecco cosa ci ha risposto sull'attuale situazione meteorologica e le possibili evoluzioni.

Sotto la lente - 20 Gennaio 2005, ore 10.57

SI E' RIVISTA LA NEVE AL NORD FINO IN PIANURA E TEMPERATURE PIU' CONSONI ALLA STAGIONE INVERNALE. MAIO: Le nostre regioni sono state attraversate da una perturbazione accompagnata da aria più fredda di estrazione artica marittima che attualmente sta dando dei residui fenomeni al meridione. Le temperature sono diminuite e la neve, come preannunciato, è giunta fino in pianura al nord ma non si può parlare di un'Italia stretta nella morsa del gelo. IN CHE SENSO? MAIO: A volte si tende a fare un po' di sensazionalismi, specie quando i fenomeni si ripresentano dopo tanti giorni di calma. È normale ed in parte giustificabile ma bisogna essere consapevoli che per il momento si è trattato di un episodio e neanche particolarmente freddo. Persino i valori sotto lo 0° registrati in Valpadana rientrano nella norma. Siamo a gennaio, non dimentichiamocelo. QUESTO EPISODIO E' DESTINATO A RIMANERE ISOLATO O CI SARANNO NUOVE "PUNTATE" DELL'INVERNO? MAIO: L'alta pressione delle Azzorre sembra aver perso una parte dello smalto dei giorni precedenti e sembra più orientata per un periodo di vacanza in oceano. L'Italia per alcuni giorni seguiterà ad essere investita da correnti settentrionali che porteranno abbondanti nevicate sui versanti esteri delle Alpi e qualche sporadico fenomeno al centro-sud. Il nord invece rimarrà sottovento ed avrà un cielo in gran parte sereno. PERTURBAZIONI IN VISTA? MAIO: Su questo flusso settentrionale scorreranno alcuni corpi nuvolosi che tra sabato e domenica porteranno qualche pioggia al centro-sud ed un po' di neve sull'Appennino a quote collinari. Da tenere sotto controllo il fronte nuvoloso di domenica. PERCHE'? MAIO: Potrebbe essere un punto di svolta della stagione invernale. Come abbiamo sottolineato nei giorni scorsi, le carte continuano a presentare la possibilità di un fine gennaio molto freddo, con correnti russo-siberiane. Tutte le elaborazioni sembrano seguire questa pista che ha origine proprio dal fronte di domenica. Successivamente l'alta delle Azzorre dovrebbe tentare un aggancio con quella russa, favorendo una più rapida discesa di aria fredda. Se tutto sarà confermato, potremo davvero parlare di Italia stretta nella morsa del gelo a partire dalla prossima settimana. COL FREDDO ARRIVERANNO ANCHE LE NEVICATE? MAIO: Restano da sciogliere ancora alcune incertezze riguardo l'effettiva interazione tra questa massa d'aria fredda in arrivo e quelle più calde e umide presenti sul Mediterraneo. Quasi certo appare un generale e netto calo termico, per le precipitazioni riteniamo prudente attendere ancora qualche giorno. Sicuramente i versanti orientali sembrano favoriti ma non sono del tutto escluse delle sorprese bianche anche in altre zone, fino a quote molto basse o pianeggianti.

Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum