Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'esperto: l'Atlantico riuscirà ad imporsi a lungo termine?

Con il fine settimana e il Ponte dell'Immacolata ormai alle porte abbiamo fatto due chiacchiere con uno dei nostri esperti.

Sotto la lente - 3 Dicembre 2004, ore 10.46

IL TEMPO PER IL FINE SETTIMANA SEMBRA SEGNATO DA UNA DEPRESSIONE AFRICANA... Anche le ultime elaborazioni confermano un week-end all'insegna dei rovesci al centro-sud occasionalmente a sfondo temporalesco, solo degli annuvolamenti e qualche pioviggine al nord, per lo più limitata al basso Piemonte e all'Emilia-Romagna. Sulle Alpi invece prevarrà il sole. COME SI PREANNUNCIA IL PONTE DELL'IMMACOLATA? Lunedì e martedì interverranno delle schiarite e le probabilità di pioggia diminuiranno notevolmente anche al centro-sud. Per un po', l'anticiclone delle Azzorre tenterà di conquistare il Mediterraneo centrale, favorendo, fra l'altro, anche l'insorgenza delle nebbie notturne e mattutine sulle zone pianeggianti. Da mercoledì 8 si profila l'incognita nordafricana... IN PAROLE SEMPLICI? Il campo di alta pressione cederà sotto i colpi dell'Atlantico ma lo farà molto ad ovest dell'Italia favorendo una nuova risalita di aria caldo-umida. Il tempo dunque riprenderà una piega più autunnale ma per tutti gli approfondimenti vi rimandiamo ad un articolo in uscita imminente. DOPO QUESTA NUOVA PRESUNTA FASE AFRICANA, L'ATLANTICO RIUSCIRA' AD ENTRARE NEL MEDITERRANEO? Qui entriamo praticamente nel campo delle ipotesi, nel senso che parliamo di previsioni ad oltre 10 giorni di distanza. L'importante è sapere che si tratta solo di linee di tendenza da riconfermare nei prossimi giorni. Le carte a nostra disposizione mostrano come anche i successivi assalti del flusso perturbato atlantico finiscano per naufragare sulle coste del nord Africa a causa di una tenace resistenza offerta dall'anticiclone più ad est. Quindi la tendenza è per una "minestra calda" riproposta nel tempo. Il freddo non si vede nemmeno in lontananza ma siamo su un'attendibilità previsionale non superiore al 30%. A PROPOSITO DEL FREDDO, INDOSSEREMO ANCORA ABITI DA MEZZA STAGIONE? Finché le correnti rimarranno meridionali non sembrano esserci altre alternative. Aggiungerei che episodi sciroccali sono del tutto normali anche a dicembre e non devono necessariamente far gridare allo scandalo o all'anomalia climatica. Se poi ci fosse un'incursione di aria artica proprio sotto Natale con nevicate fino in pianura si riesumerebbe lo spettro dell'era glaciale? MEGLIO CONCLUDERE CON UNO SGUARDO ALL'EUROPA... Per notare come si rimanga in regime di NAO positiva anche sul resto del Continente: le grandi perturbazioni, il freddo e le precipitazioni più intense scorrono a nord, sfiorando le Isole Britanniche e poi andando a colpire la Scandinavia e la Russia. Più a sud dominano gli anticicloni e di tanto in tanto prova ad insinuarsi qualche depressione africana. Dunque se magari avete voglia di un week-end all'estero e non volete portarvi l'ombrello, città come Madrid, Parigi, Vienna, Berlino e Praga faranno proprio al caso vostro.

Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum