Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'Esperto: Godiamoci qualche tiepido giorno do sole; settimana prossima potrebbe peggiorare!

Consueta chiacchierata con Luca Savorani.

Sotto la lente - 13 Marzo 2007, ore 09.49

REDAZIONE: Allora Savorani, si prospetta un ulteriore aumento della pressione con tempo discreto su gran parte della Penisola? SAVORANI: Un vasto campo di alta pressione tende ad abbracciare gran parte dell'Europa centrale con le perturbazioni atlantiche costrette a scorrere a latitudini molto elevate mentre un vortice depressionario insiste in sede mediterranea, determonando ancora fenomeni deboli a carattere sparso sulle Isole maggiori e su parte del sud Italia. Pressione in aumento con tempo discreto quasi ovunque sino a domenica fatta eccezione di qualche passaggio nuvoloso sulla Sardegna e addensamenti sul settore Prealpino e sulla Sicilia con sporadici fenomeni. REDAZIONE: Ci attendono quindi giornate dal sapore quasi primaverile? SAVORANI: Beh, certamente è atteso un ulteriore aumento delle temperature su gran parte della Penisola, con valori termici diurni che localmente potrebbero sfiorare nella giornata di mercoledì i 23-24°C sulle pianure del nord, versante tirrenico e settore ionico occidentale. Più fresco sulle regioni centrali e del basso versante adriatico, dove la colonnina di mercurio potrebbe fermarsi attorno ai 17-18°C. Ancora piuttosto freddo al mattino specialmente nelle vallate alpine ed appenniniche con possibili gelate o brinate. Basso il rischio di fitte nebbie al nord, ma non sono esclusi isolati banchi nebbiosi e foschie dense al primo mattino. REDAZIONE: Quindi dalla prossima settimana è atteso un forte peggioramento del tempo su tutta la Penisola? SAVORANI: All'inizio della prossima settimana è atteso un netto ribaltamento delle condizioni meteorologiche dove si potrebbe passare da condizioni primaverili ad una possibile zampata finale dell'inverno, con freddo e rovesci di NEVE in montagna sino a quote piuttosto basse; piogge anche di forte intensità a partire dalle regioni nord-occidentali e settore tirrenico, per poi propagarsi gradualamente tutto il Paese. L'elevato contrasto termico, causato dall'afflusso di aria fredda di estrazione artico marittima sull'area mediterranea potrebbe generare fenomeni intensi, specialmente sulle zone costiere dove non si escludono temporali anche violenti, mentre abbondanti nevicate potrebbero interessare gran parte dell'arco alpino, con accumuli piuttosto IMPORTANTI, in vista della stagione calda.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.08: A1 Firenze-Roma

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Firenze Certosa (Km. 295,5) e Incisa -..…

h 22.06: A1 Firenze-Roma

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Firenze Sud (Km. 300,9) e Incisa - Reggello (Km. 319,9) in dire..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum