Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'Esperto: Caldo fuori stagione; ma dove è finito il freddo?

Consueta chiacchierata con Luca Savorani.

Sotto la lente - 24 Ottobre 2006, ore 10.21

REDAZIONE: Siamo in autunno, ma le temperature non quadrano. Cosa succede al clima? SAVORANI: Beh, il Riscaldamento Globale non ha nulla a che fare con l'attuale fase calda sul nostro Paese. La nostra Penisola, è interessata da flussi di correnti meridionali calde e umide che tendono a mantenere le temperature sopra la media del periodo. Un vortice depressionario, al largo delle coste portoghesi, contribuirà a gonfiare nelle prossime ore un cuneo anticiclonico di matrice nord-africana sull'area mediterranea, con le profonde depressioni atlantiche costrette a scorrere ad alte latitudini. Un evoluzione sinottica ormai ben collaudata nei mesi estivi, che ha prodotto le famigerate ondate di calore e fasi siccitose prolungate su molte regioni italiane. REDAZIONE: Quindi si prospettano ancora temperature elevate su gran parte del Paese? SAVORANI: Si certamente! Non si tratterà tuttavia di una fase molto prolungata e non toccheremo certamente livelli termici dei mesi più caldi, ma le temperature nei prossimi giorni subiranno comunque un notevole aumento, specie al centro-sud. Tra MERCOLEDI e DOMENICA assisteremo ad un aumento delle temperature prima al sud e sulle isole maggiori, in seguito, l'aria calda si propagherà anche sulle regioni centrali e su parte del nord. Si raggiungeranno così tra GIOVEDI e VENERDI valori termici diurni di tutto rispetto, con la colonnina di mercurio che, sulle Isole Maggiori e sulle pianure interne del centro potrebbe superare i 30°C. L'inversione termica, l'assenza delle ventilazione e l'umidità presente nei bassi strati, potrebbero favorire lo sviluppo di banchi di nebbia sulle pianure del nord, foschie dense nelle valli del centro e l'accumulo di polveri inquinanti nei bassi strati atmosferici. Triste la situazione sulle Alpi e sui ghiacciai, costretti a "stringere la cinghia" ancora per diversi giorni. REDAZIONE: E quando arriverà il freddo? SAVORANI: Al momento il freddo è ancora molto lontano, relegato sull'estremo nord-est europeo e sulla Siberia. Nel prossimo week-end l'alta pressione sarà ancora ben ancorata sull'area mediterranea, tuttavia flussi di correnti orientali determineranno una moderata flessione delle temperature ad iniziare dal settore adriatico e sulle pianure del nord, ma con valori termici ancora sopra la media su gran parte del territorio nazionale. Dai modelli a nostra disposizione entro i primi giorni di novembre, una figura anticiclonica centrata sulla Scandinavia e un vortice depressionario sull'Europa nord-orientale, potrebbero convogliare sul nostro Paese, impulsi freddi da nord-est determinando così la fine di questa malsana fase calda autunnale.

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.33: A12 Genova-Rosignano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Chiavari (Km. 38,3) e Allacciamento A7..…

h 17.32: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Barriera Di Genova Ovest (Km. 132,8) in direzione Genova dalle 17:..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum