Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Instabilità di Ferragosto: dove colpirà di più?

Entriamo nel dettaglio della previsione per la giornata di domani.

Sotto la lente - 14 Agosto 2003, ore 10.39

La pressione ha già cominciato a scendere a partire dalle regioni settentrionali, qualche nube più densa inizia a formarsi sulle Alpi (portando brevi ed isolati rovesci), sottili velature transitano qua e là sulla Pianura Padana. Insomma i primi sintomi di un certo cambiamento del tempo sono ormai palesi su parte della Penisola; un fronte freddo da nord sta infatti per andare all’attacco delle Alpi orientali, preceduto da moderate condizioni di instabilità. Al centro ed al sud invece almeno per adesso sembra non accadere niente, anche se in alcune zone si avverte già un lieve calo delle temperature (1-3°C) dovuto al rimescolamento dell’aria causato da alcune raffiche di vento. Ma domani cosa ci attende? C’è innanzitutto da sottolineare che durante la prossima nottata (entro 12-18 ore quindi) una linea temporalesca potrebbe attraversare da ovest ad est buona parte della Pianura Padana, presentandosi domattina fra il Cadore e la Carnia; nel frattempo alcune nubi sparse transiteranno sul resto del nord e sulla Toscana, portando solo qualche breve rovescio, più probabile in montagna, ed isolatamente anche sul Mar Ligure. Nel corso della mattinata sulla Pianura Padana le piogge tenderanno a cessare, ed addirittura sul basso Piemonte, la bassa Lombardia e l’Emilia-Romagna si apriranno locali ampie schiarite; alcuni brevi ma intensi temporali invece cominceranno ad organizzarsi su Alpi Piemontesi e Lombarde, mentre sul Triveneto non ci saranno variazioni di rilievo. Nel corso del pomeriggio ancora qualche temporale fra le Alpi Orobie e la Carnia, con possibili sconfinamenti sulla Pianura Padana, anche a sud del Po; in tali occasioni si potranno verificare improvvise e violente raffiche di vento, con brusco abbassamento della temperatura (ma solamente nelle zone interessate dalle raffiche); comunque sui rilievi del Trentino-Alto Adige, del Veneto e del Friuli i valori termici cominceranno a calare, portando una certa frescura in alta quota. Sempre nel pomeriggio alcuni focolai temporaleschi si svilupperanno anche sull’Appennino, portando piogge un po’ più durature rispetto ai giorni precedenti. In serata il tempo tenderà a migliorare sui monti lombardi e sul Trentino occidentale a causa di una nuovo richiamo di aria mite prefrontale in quota, sintomo dell’imminente arrivo di una nuova perturbazione (che in effetti si presenterà al nord e su parte del centro fra domenica e lunedì); alcuni acquazzoni continueranno invece a manifestarsi sul Triveneto, ed isolatamente sull’Appennino centro-settentrionale.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum