Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Importante raffreddamento continentale entro la prima decade di febbraio: il modello inglese ci crede

Nonostante esistano ancora notevoli margini di incertezza, il modello inglese ECMWF quest'oggi si sbilancia proponendo il ritorno in grande stile su Europa ed Italia di una circolazione meridiana. La strutturazione di un blocking sull'Atlantico potrebbe favorire un raffreddamento abbastanza importante del continente.

Sotto la lente - 29 Gennaio 2013, ore 15.00

Risulta ancora incerto il destino dell'inverno nella prima decade di febbraio. Nonostante da tutti i modelli venga sostanzialmente confermata la tendenza ad assistere ad una graduale migrazione verso ovest dell'anticiclone delle Azzorre, gli effetti concreti di tale movimento restano ancora in gran parte oscuri. In buona sostanza non si riesce ancora a determinare quanto sarà efficace il ritiro verso ovest dell'anticiclone, ne quanto sarà pronunciato il suo effettivo sbilanciamento verso nord sino a generare il famigerato "blocking".

Al momento appare piuttosto sicuro l'importante ruolo svolto dall'alta pressione oceanica nei confronti della circolazione media che andrà interessando l'Europa nei prossimi giorni. La circolazione prevista verrà influenzata in modo determinante proprio dalla presenza dell'anticiclone delle Azzorre gonfio come un pallone tra Europa occidentale ed oceano Atlantico.

A tal proposito le differenze con il tipo di tempo che ci ha interessati i giorni scorsi diventano abbastanza evidenti. Probabilmente assisteremo ad un mese di febbraio più secco rispetto al mese di gennaio appena trascorso. Frequenti saranno le fasi di ventilazione settentrionale. In prospettiva saranno da mettere in preventivo alcune giornate di gran soleggiamento soprattutto per le regioni settentrionali in un contesto in cui l'alta pressione potrebbe fare da sponda nei confronti di un probabile progressivo raffreddamento quantomeno dell'Europa orientale e parte di quella centrale.

Questa mattina il modello inglese ECMWF compie ulteriori passi in avanti promuovendo un radicale cambio di assetto delle figure bariche nello scacchiere europeo. A tal proposito un vistoso blocking anticiclonico andrebbe strutturandosi da sud a nord lungo tutto l'oceano Atlantico. Andrebbe così prendendo corpo un lungo corridoio freddo che trasporterebbe su Europa e Mediterraneo correnti tese di estrazione artico-marittima sotto forma di impulsi. L'azione di erosione sul tessuto anticiclonico da parte delle correnti artiche risulterebbe così accentuato da permettere (in prospettiva) la formazione di una depressione dalla valle del Rodano già entro la prima decade di febbraio.

Una situazione di questo tipo preluderebbe all'arrivo di alcune giornate piuttosto fredde e perturbate con precipitazioni nevose a bassa quota su diverse regioni d'Italia. La caduta di neve a bassa quota su diverse aree del Paese sarebbe agevolata proprio dalla natura assai fredda della circolazione creata sul nostro Paese. In questo contesto sarebbero soppresse le dinamiche zonali che sono croce e delizia degli inverni italiani, dinamiche che spesso relegano la neve a bassa quota solo a limitati settori dell'Italia settentrionale. 

Approfondimenti su: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Freddo-e-neve-la-posizione-e-i-movimenti-dell-anticiclone-saranno-determinanti/40282/ di Alessio Grosso.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.25: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Nord (Km. 41,3) e Chiasso-Dogana Di Brogeda..…

h 15.24: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Monte Olimpino (Km. 39,4) e Chiasso-Dogana D..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum