Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il vortice "italico" perde i rifornimenti di aria fredda, quote neve in rialzo

Il rotore depressionario si adagia sull'Italia e distribuirà fino a sabato mattina precipitazioni irregolari. La neve è attesa su diverse zone ma i fiocchi cadranno a quote gradualmente più elevate, vediamo dove

Sotto la lente - 7 Marzo 2008, ore 10.04

La spirale nuvolosa collegata alla profonda struttura depressionaria che da alcuni giorni ha preso possesso del nostro Paese è ancora carica. Il taglio di rifornimento con la saccatura madre tuttavia smorzerà gradualmente l'estensione della fenomenologia concentrandola in maniera più irregolare ma non per questo meno attiva. Le precipitazioni si daranno il cambio alternandosi su gran parte delle nostre regioni e lasciando fuori probabilmente solo l'angolino nord-occidentale del Paese. Anche la neve seguirà questo schema generale ma la sua comparsa sul territorio inizierà a subire sussulti dovuti alle irregolari sacche di aria meno fredda che inizieranno a ruotano insieme al sistema perturbato. Venerdi regalerà gli ultimi fiocchi a bassa quota sul cuneese, probabilmente intorno ai 400-500 metri, mentre sui versanti meridionali dell'Appennino Ligure li ritroveremo già oltre gli 800 metri in ulteriore risalita. Il ventaglio bianco si estenderà timidamente al Triveneto dove potrebbe fare la sua visita intorno ai 1000 metri, anche se l'Alto Adige rimarrà un po' ai margini e riceverà gli apporti minori. Diversa la situazione su Emilia, Romagna, Marche e alta Toscana dove le precipitazioni si concentreranno con maggiore assiduità. La neve si farà vedere oltre i 300-400 metri su Emilia e Romagna ma la pioggia guadagnerà quota portando il limite bianco fino a 500-600 metri dal pomeriggio. Le località poste sull'Appennino Toscano e nei settori interni delle Marche ammireranno i fiocchi solo oltre i 600-700 metri. Anche la Sardegna avrà la sua razione di precipitazioni, tuttavia la neve alzerà progressivamente il suo limite oltre gli 800-900 metri. Chiudiamo con l'Appennino meridionale e la Sicilia, dove il respiro meno freddo che si inserirà nella maglie della depressione porterà la quota neve a superare i 1000 metri.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.22: A35 BreBeMi

tstorm

Temporale nel tratto compreso tra Svincolo Chiari Est e Svincolo Romano di Lombardia…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum