Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il responso degli indici: aprile proseguirà sulla via dell'instabilità

La primaverà seguita a mostrare il suo lato dinamico. Anche l'oscillazione artica evidenzia una perdita di potenza del vortice polare con un rilascio di aria fredda sull'Europa centrale e in parte anche sull'Italia

Sotto la lente - 11 Aprile 2008, ore 09.50

Dopo la fase uggiosa di queste ultime ore aprile cala la carta dell'instabilità. La grande saccatura colma di aria polare protesa verso l'Europa centro-occidentale seguiterà infatti ad attingere aria fredda dalle alte latitudini atlantiche convogliandola poi verso Spagna, Francia e Italia settentrionale. Tutte queste manovre saranno possibili grazie all'attuale fase di debolezza attraversata dal vortice polare. L'indice AO (oscillazione della pressione al livello del mare tra l'Artico, e le medie latitudini) mostra un picco negativo pari solo a quello dello scorso dicembre e agevola l'instaurarsi di vigorosi scambi meridiani. Il suo ramo atlantico, ossia la NAO, risponde con un valore altrettanto basso e permette cosi lo scivolamento dell'aria fredda fin alle porte del Mediterraneo. Una terza figura risulta però alquanto influente, sia per la corretta analisi delle attuali vicende atmosferiche, sia per l'evoluzione di quelle immediatamente future: l'anticiclone atlantico di blocco. Gli indici mostrano infatti una forte propensione alla formazione di un coriaceo blocco subito ad ovest della penisola Iberica. In sostanza pare che nella prossima settimana l'alta pressione delle Azzorre potrà elevarsi verso le alte latitudini fino ad abbracciare le isole Britanniche o addirittura la Scandinavia. Se tale evoluzione fosse confermata, l'attuale fase di instabilità potrebbe prolungarsi fino alla metà del mese grazie al susseguirsi di nuovi impulsi d'aria fredda. Solo allora infatti sia L'indice AO che la NAO mostrano una decisa risalita, il che farebbe propendere per una prognosi un po' più tranquilla e soleggiata. Aprile però non mancherà di stupire anche nella sua seconda metà.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum