Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il peggioramento del fine settimana: pronti per la neve fino a bassa quota?

Le prime fioccate a partire da venerdì sera al nord, cui seguirà una replica sabato anche al centro-sud e domenica ancora al centro e al sud. Ecco un primo dettaglio.

Sotto la lente - 28 Febbraio 2014, ore 09.43

 Ancora una perturbazione in arrivo dall'Atlantico e ancora il maltempo pronto a farla da protagonista sul nostro Paese. Non solo maltempo: tra venerdì sera e domenica avremo anche diverse occasioni per nevicate fino a bassa quota. Dopo un inverno anonimo suona un po' strano parlare di nevicate a bassa quota adesso, alle soglie della primavera meteorologica e invece eccoci pronti ad elencare quote e cronologia. 

Si parte venerdì sera, con l'arrivo del fronte freddo sul nostro settentrione. Da tergo interviene aria polare marittima ed ecco che la neve potrà scendere anche fino a 500-600 metri su Piemonte e Valle d'Aosta. A ruota neve anche sul settore lombardo-veneto e su quello altoatesino, a quote comprese tra 600 e 900 metri, poi su quello dolomitico, Alpi Carniche e Giulie a partire da 700-1000 metri. Nevicherà frattanto anche sull'Appennino settentrionale, in particolare sul settore emiliano, dove i fiocchi scenderanno sino a 700-900 metri.

Arriviamo così a sabato, quando la perturbazione rallenterà per approfondimento di un minimo di pressione sul nostro centro-nord. La giornata vedrà l'asse delle nevicate spostarsi su alto Piemonte, su stutto il settorie alpino centro-orientale e sull'Appennino Emiliano. Le quote rimarranno pressochè invariate rispetto a venerdì. La novità è che verrà preso anche tutto l'Appennino, con interessamento anche del Preappennino e delle zone interne in genere. Al centro quote neve fino a 700-1000 metri, al sud tra 900 e 1200 metri.

Eccoci giunti così a domenica, quando avremo ulteriori nevicate sull'Appennino emiliano-romagnolo tra 700 e 900 metri, nelle zone interne del centro e del sud tra 800 e 1000 metri, in Sicilia e Sardegna intorno a 900-1000 metri. I fenomeni tenderanno nel corso della giornata a concentrarsi al sud, seguiti da temporanea variabilità, con clima abbastanza freddo per la stagione.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum