Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il maltempo di giovedì e venerdì: centro e sud sorvegliati speciali

Interesseranno dapprima il Triveneto, la Romagna e il centro, per po trasferirsi rapidamente verso sud e concentrarsi su regioni centrali e meridionali.

Sotto la lente - 12 Settembre 2012, ore 11.12

 Non solo una perturbazione, ma un vero e proprio vortice che andrà a svilupparsi a cavallo delle nostre regioni centrali e meridionali, con i maggiori effetti nelle giornate di giovedì 13 e  venerdì 14 settembre. I fenomeni seguiranno una prassi quasi da manuale, con caratteristiche prefrontali prima, forntali dopo e post-frontali in coda.

Giovedì sarà la notte dei botti al centro e sulla Campania, tutti settori dove sono attesi temporali anche intensi. Precipitazioni anche sul Friuli Venezia Giulia, nevose sino al mattino fin verso i 1800 metri, ma in progressivo esaurimento con il passare delle ore. Ultime piogge al mattino anche in Romagna. In mattinata piogge e temporali scivoleranno rapidamente verso il sud.

I fenomeni più intensi sono attesi su coste abruzzesi, molisane, Foggiano, Campania e Basilicata. Nelle prime ore del pomeriggio sotto il resto della Puglia, il Materano e i settori tirrenici di Calabria e Sicilia. Tra pomeriggio e sera, l'invorticamento di tutta la struttura con un minimo di pressione inizialmente disegnato sul basso Tirreno darà luogo a una ritornante temporalesca sulle Marche e ad un incattivimento dei temporali su Calabria e Sicilia.

Arriviamo così a venerdì: non avremo sostanziali cambiamenti, dato l'arenarsi del minimo di pressione sui nostri mari meridionali, con il solo passaggio dal Tirreno allo Ionio. Temporali sparsi, localmente anche intensi ma comunque intervallati a momenti asciutti, saranno possibiloi soprattutto su Marche, Abruzzo, Salento, Calabria e Sicilia. Possibile spruzzata di neve sulla vetta del Gran Sasso.

I fenomeni saranno accompagnati da un sostanziale e sensibile calo delle temperature e ad un netto rinforzo del vento, che ruoterà in senso antiorario (ciclonico) con perno tra basso Tirreno e Ionio settentrionale. I mari risulteranno pertanto molto mossi o agitati.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum