Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Grande neve sulle Alpi da stasera

Dettagliata previsione dei fenomeni nevosi previsti dal pomeriggio-sera per gran parte dell'Arco Alpino.

Sotto la lente - 19 Febbraio 2006, ore 12.08

Già dalla tarda mattina di oggi (sul Nordovest), ma soprattutto nella sera e per quasi tutta la giornata di domani, l'Arco Alpino centro-occidentale, sarà interessato da abbondanti nevicate con accumuli, localmente imponenti, che potrebbero creare notevoli disagi. La quota neve varierà localmente anche di diverse centinaia di metri, attestandosi però mediamente sui 700m; quindi su tutte le strade al di sopra di questa quota, sarà bene avere le catene al seguito per non andare incontro a spiacevoli e pericolosi inconvenienti. Ovviamente sui versanti più esposti, segnatamente quelli a sud-sudovest i fenomeni saranno amplificati dall'effetto stau. Nelle vallate aperte verso sud (Ossola, Ticino, Bergamasco, Bresciano e Trentino le nevicate saranno più copiose, ma con quota neve più elevata (600-800m). Nelle valli chiuse o con direttrice est-ovest (Val D'Aosta, Valtellina e Alto Adige), le nevicate saranno meno abbondanti, ma la quota neve sarà spesso più bassa, arrivando a sfiorare, nei fenomeni più intensi, i 400-500m. I valichi alpini saranno caratterizzati da transito difficoltoso a causa di intense bufere di vento e neve che, nei versanti riparati, potrebbero accumulare autentiche muraglie. Al di sopra dei 1000- 1200m, complice le nevicate abbondanti di ieri, il manto nevoso potrebbe raggiungere livelli ragguardevoli e favorire caduta di alberi, e coperture non adeguatamente costruite. Le vallate Olimpiche saranno parzialmente protette dalla catena Alpina; non solo le nevicate se esauriranno prima, già dalla tarda mattinata di Lunedì; ma risulteranno anche meno intense concentrandosi prevalentemente nella notte su Lunedì. Diverso il discorso per alcuni valli Lombarde, segnatamente delle Orobie, alta Valtellina e Adamello-Ortles, nonché alto Ossola e Ticino, dove i fenomeni nevosi si concentreranno insistentemente a partire dalla serata odierna e per le successive 18-36 ore. Alla fine dell'evento, sopra i 700-800m, si potrebbero registrare accumuli medi variabili tra i 30-40cm e gli 80-100cm. A tratti pioggia mista a neve potrebbe cadere anche al di sotto dei 300-400m. Meno abbondanti le nevicate nel Triveneto, suddivise in più fasi nelle prossime 48 ore. Accumuli minori, ma comunque importanti (da 20 a 50 cm); la quota neve in alcune vallate potrebbe essere a tratti decisamente bassa, anche 300-400m. Insomma si realizzerà per le Alpi un ulteriore carico di neve decisamente importante; un'iniezione di ricostituente per i ghiacciai, ma soprattutto per le falde acquifere che, negli ultimi anni, hanno risentito pesantemente delle mancanza di precipitazioni nel semestre freddo.

Autore : Giuseppe Tito

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.17: A29 Palermo-Mazara Del Vallo

rallentamento

Traffico intenso causa traffico vacanziero nel tratto compreso tra 631 m dopo Svincolo Villa Grazia..…

h 22.05: A27 Mestre-Belluno

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A57 Torino-Trieste/Raccordo Per Tessera e Pian Di Ved..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum