Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Freddo o mite, piovoso o secco: che marzo sarà?

Abbiamo iniziato a consultare gli outlooks di alcuni centro di calcolo climatologico e i risultati sembrano nel complesso improntati ad una contintuità con la stagione in corso.

Sotto la lente - 19 Febbraio 2009, ore 09.33

Scremando i dati che iniziano a pervenire da alcuni centri di calcolo ad opera di modelli matematici tarati a proiezione stagionale, una cosa ci è parsa subito piuttosto probabile. La iniziale continuità del prossimo mese di marzo con l'attuale andamento stagionale. La maggior parte dei modelli in sostanza starebbe ancora digerendo le conseguenze degli accadimenti stratosferici di fine gennaio e probabilmente tutto si protrarrà fino agli inizi del nuovo mese. Nuovo mese che, ricordiamolo, introduce la primavera meteorologica e ci proietta verso quella astronomia con tutti i cambiamenti del caso. La prima decade di marzo sembra pertanto dover ancora trascorrere sotto il segno di una anomalia ternica ancora complessivamente negativa, accompagnata da una piovosità leggermente superiore alla norma. Intorno alla metà del mese però i risultati proposti dai vari modelli iniziano a divergere rendendo la nostra proiezione piuttosto incerta. In linea di massima pare che l'avvento della nuova stagione tenterà e in parte riuscirà anche a forzare questo equilibrio circolatorio semi-permanente che sta portando sull'Italia un inverno di tutto rispetto. Le mappe colorate che indicano le anomalie termiche, con la seconda metà di marzo iniziano a stemperare quel blu nordico facendo presagire un radicale cambio di circolazione. Da notare però che, a seguito di questo andamento stagionale, le temperature del Mediterraneo rimarranno su valori ancora sotto la norma. Questo potrebbe favorire l'affondo di sistemi depressionari con possibili nuove fasi di maltempo. Maltempo che però potrebbe essere ricondotto non più a freddi interventi polari ma a miti correnti atlantiche. Morale: prima metà di marzo trascorrerà ancora sotto la linea guida dell'inverno, seppur con fasi climatiche in progressivo stemperamento e addolcimento e con fasi fredde sempre meno frequenti. Seconda metà di marzo con clima decisamente più mite, saltuariamente accompagnato da intermezzi anticiclonici di poche pretese ma ancora probabilmente piovoso a causa dell'intervento atlantico.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum