Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Flash Live: rovesci, qualche temporale e neve fino a 1800 metri sul Triveneto

L’ultima immagine satellitare messa a nostra disposizione è piuttosto eloquente.

Sotto la lente - 11 Settembre 2003, ore 15.26

Ricordate l’uragano “Fabian”? Dicemmo che in qualche modo, quando ormai sarebbe stato degradato a normale perturbazione di origine oceanica, avrebbe potuto investire l’Europa; ebbene, sembra strano ma eccolo proprio in queste ore sulle nostre regioni nord-orientali. Una volta arrivato alle alte latitudini atlantiche infatti l’uragano è stato inglobato dalla depressione d’Islanda, si è indebolito parzialmente, ed ha generato un sistema frontale completo, che poi è andato rapidamente occludendosi, attenuandosi ulteriormente. Nel suo movimento verso l’Inghilterra ed il Mare del Nord, il fronte occluso, ormai in balìa delle correnti in quota, è stato agganciato dalla goccia fredda che adesso ritroviamo sulla Polonia, e spinto verso sud, proprio sulle nostre regioni alpine. Insomma quel fronte che adesso vediamo evidenziato anche nell’immagine satellitare non è altro che una eredità dell’uragano; vi eravate accorti della differenza con le altre perturbazioni? Probabilmente no, ed è normale che sia così. Le perturbazioni derivanti da ex-uragani, soprattutto se in avanzato stadio di invecchiamento, non producono fenomeni molto intensi, se non a livello locale (ad esempio qualche violenta raffica di vento della durata di pochi minuti, oppure intense ma circoscritte grandinate). Ma entriamo nell’analisi della situazione attuale, vedendo cosa sta succedendo sul Triveneto: l’aria fredda in quota sospinta dalla goccia fredda sull’est Europa, si è ammassata durante la prima mattinata a ridosso delle Alpi, generando un piccolo centro di bassa pressione di tipo “orografico” sul Mar Ligure. Prima del pomeriggio questa massa fredda ha però cominciato a “traboccare” al di qua dell’arco alpino, generando nubi cumuliformi associate a qualche temporale ed a colpi di vento freddo; si sono avute anche notizie di nevicate o precipitazioni di “graupel” a quote piuttosto basse, attorno ai 1800-2000 metri, nelle vallate dell’Alto Adige, sul Cadore, in Carnia e sulle Alpi Giulie, precipitazioni comunque brevi, di cui domani non ci sarà già più traccia. Ma in che direzione si stanno muovendo i temporali? Verso la fascia costiera che si affaccia sul Golfo di Trieste; è possibile quindi che su queste zone prima di sera si assista ad un temporaneo passaggio di nubi, magari associate a forti raffiche di vento, a qualche acquazzone ed a brevi grandinate.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.13: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 31..…

h 17.12: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

coda

Code a tratti causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Svincolo Lastra A Signa (..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum