Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Estati calde: ecco perchè il 2012 fa paura al nostro meridione

Il nostro meridione sta sperimentando un prolungato periodo con temperature elevate e superiori alle medie stagionali tanto da ritenersi più caldo del 2003. Le cause? Probabilmente la disposizione dei venti stratosferici e le anomalie degli oceani nel periodo post-Nina

Sotto la lente - 1 Agosto 2012, ore 10.45

 Sembra difficile battere i record irraggiungibili dell'estate 2003, e in effetti gran parte dell'Europa e dell'Italia sono ben lontani da quei 3 mesi arroventati. C'è da tenere in considerazione però che, dati alla mano, il nostro meridione non se la sta passando affatto bene in questo senso.

Sarà che l'anomalia del 2003 è stata percepita e rilevata soprattutto in zone e regioni dove solitamente l'estate è meno esasperata, leggi ad esempio il nostro settentrione, fatto sta che sulle nostre regioni meridionali l'estate 2012, in termini di persistenza e non di record assoluti, si sta avvicinando pericolosamente a quella del 2003.

Le cause sono da ricercarsi nell'ormai nota disposizione della banda anticiclonica subtropicale, il cui margine di abbraccio oltrepassa sempre più agevolmente il Mediterraneo per imporre il cuore caldo nord-africano anche sull'Italia, ma non solo.

Blocchi atmsferici legati anche alle anomalie degli oceani, in uscita dal periodo caratterizzato dalla Nina e con un Nino che sembra venirci presto a trovare, lavorano e modificano anche la disposizione dei campi di pressione e quindi la traiettoria delle perturbazioni, già deviate a forza verso alte latitudini dall'invadenza anticiclonica.

Non ultimo, anche se da dimostrare matematicamente, la correlazione con venti stratosferici orientali che, se sono maggiormente favorevoli a ondate di gelo invernale, risulterebbero efficaci apportatori di ondate anticicloniche in sede mediterranea durante l'estate.

Insomma, un nugolo di fattori concomitanti che conferma il trend estivo italiano sempre più arroventato. E allora viviamo quest'ultimo mese pieno dell'estate per poi tirare le somme quando la stagione avrà esaurito il suo compito. 2003 vs 2012? Al sud probabilmente si, il resto dell'Italia ancora se la gioca. 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum