Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco la depressione in quota in arrivo sul Mediterraneo

Andiamo a spiare con il satellite le manovre delle figure bariche che adesso stanno dominando sull’Europa

Sotto la lente - 11 Settembre 2002, ore 09.54

Mentre l’anticiclone dinamico scandinavo sta spadroneggiando sul nord-Europa, portando tempo bello e secco, oltre che relativamente freddo su Finlandia e Carelia, le perturbazioni atlantiche sono costrette a deviare, senza neppure toccare l’Europa. Le correnti fredde pilotate dalla cellula di alta pressione stanno affluendo a tutte le quote dalla Russia verso l’Europa orientale e gradualmente verso il Mediterraneo centrale. Dato che al suolo i venti sono già di provenienza continentale, concentriamo la nostra attenzione sulla situazione in quota, più complessa ed affascinante di quella nei bassi strati. C’è allora da notare innanzitutto la presenza di una depressione piuttosto profonda fra la Francia, la Svizzera e l’Austria; questa è figlia della perturbazione che tanti danni ha provocato sulle coste mediterranee occidentali nei giorni scorsi, ma per fortuna ha perso di intensità. L’altra figura depressionaria che ci interessa, quella più ampia ed attiva, si trova sulla Russia e sta per tuffarsi verso l’Ungheria; in questo modo piloterà correnti fredde a tutte le quote verso il nostro versante adriatico. Il sistema frontale collegato alla depressione sull’Europa centrale, strutturato sempre alle quote medio-alte, si può dire completo ed in fase di piena attività; si nota come sia infatti presente un richiamo di correnti calde ed umide da ovest (evidenziato nella foto), dai 4000 metri di quota verso l’alto. Il movimento della perturbazione, assieme a quello del perno della depressione, la porterà a dirigersi nel Mediterraneo dal Golfo del Leone entro la mattinata di domani. Ciò accentuerà l’instabilità (già presente in misura molto debole) sul Mar Ligure e l’Alto Tirreno, portando fenomeni temporaleschi che con il passare delle ore si concentreranno in mare aperto. Infatti il minimo di pressione, una volta trovata tanta energia a disposizione, tenderà a rimanere sul posto per diverse ore, andando così a collegarsi con la depressione principale, che nel mentre si era avvicinata all’Adriatico; piloterà quindi le correnti fredde verso il Mediterraneo occidentale, completando l’opera di irruzione dell’aria continentale secca a tutte le quote. Per l’evoluzione successiva del sistema dovremo aspettare informazioni più precise, in quanto il movimento di queste figure non sempre rispetta le previsioni fatte.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.08: A1 Firenze-Roma

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Chiusi-Chianciano (Km. 409,9) e Fabro (Km. 4..…

h 16.05: A1 Roma-Napoli

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Cassino (Km. 669,6) e San Vittore (Km. 678,6..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum