Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dove pioverà di più sino a venerdi?

La circolazione depressionaria proveniente dal nord Europa e annunciata giorni fa è ormai alle porte. I primi rovesci si faranno strada sui versanti orientali del Paese e qualche nevicata comparirà in seguito lungo la dorsale appenninica

Sotto la lente - 2 Aprile 2008, ore 09.40

Non si tratterà di aria particolarmente fredda tuttavia la radice settentionale si farà sentire. Quello che maggiormente inciderà sulla fenomenologia del nostro Paese saranno i contrasti con quella massa d'aria giace sulla Penisola e che la primavera ha iniziato ormai a intiepidire. I flussi in verità apporteranno gia di loro un discreto quantitativo di umidità, tuttavia i'iniezione determinante giungerà dal transito dei venti sulle acque del mare Adriatico. I contrasti di cui parlavamo poc'anzi saranno dal canto loro determinanti nel predisporre l'atmosfera ad una spiccata instabilità. Avremo cosi occasione per assistere a precipitazioni anche sotto forma di rovescio se non addirittura di temporale. La disposizione della catena appenninica farà in modo di bloccare lungo i versanti adriatici i fenomeni più rilevanti, tuttavia anche sulle regioni del basso Tirreno, sulla Basilicata e sulla Calabria non si esclude a priori la possibilità di improvvisi e isolati scrosci o temporali, soprattutto nella giornata di venerdi 4 aprile. Le montagne cattureranno i refoli d'aria fredda che scorrono in altitudine e li indirizzeranno verso il basso durante le precipitazioni più intense. Potranno cosi agevolare localmente la discesa d qualche fiocco anche a quote non proprio elevate. Mediamente potremo attenderci una precipitazione prevalentemente solida sui crinali appenninici di Romagna, Marche, Umbria, e al confine tra Lazio e Abruzzo intorno ai 1700-1800 metri nella giornata mercoledi, tra 1000-1200 metri giovedi e alle medesime quote venerdi, con il coinvolgimento anche di Basilicata, Calabria e Sicilia. Sull'isola la neve è però prevista oltre i 1500-1600 metri.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum