Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cosa ci aspetta?

Proviamo a capire quali saranno le mosse delle grandi figure bariche sullo scenario europeo nei prossimi giorni

Sotto la lente - 19 Settembre 2002, ore 11.44

La depressione spagnola sembra in fase di decadimento, ma in verità continua ad inviare impulsi di aria umida e debolmente instabile verso l’Europa centrale; nel frattempo il richiamo di aria mite dall’Africa genera dei corpi nuvolosi che investono il centro-sud dell’Italia. Più a nord sull’Inghilterra è presente un anticiclone strutturato perlopiù alle basse quote, e quindi non in grado di rasserenare completamente il cielo in zona. Ma ciò che a noi sta più a cuore, perché ci interesserà direttamente a partire da domenica, è il flusso di aria artica moderatamente instabile che adesso sta investendo la Scandinavia e parte dell’Europa orientale. Infatti anche se adesso sembra che l’aria fredda non riesca più ad avanzare verso sud, nelle prossime ore riprenderà il suo viaggio a causa di due fenomeni concomitanti: il primo riguarda proprio la perturbazione legata alla depressione spagnola. Questa infatti nel suo viaggio fra la Germania e la Polonia, entrerà direttamente in contatto con l’aria artica, generando una depressione che in poche ore riceverà un notevole contributo di energia grazie anche ad un secondo fattore, poco considerato nei giorni passati: una colata di aria polare (più stabile perché fredda a tutte le quote già immediatamente dopo il passaggio del fronte freddo) che dall’Islanda viaggerà proprio verso la Scandinavia, raggiungendola entro sabato. Il mix che deriverà dallo scontro delle tre masse d’aria a temperature così diverse alle varie quote, agevolerà l’aria fredda a scendere verso l’Europa centrale, ed entro domenica dovremo aspettarci che venga coinvolta anche tutta la fascia alpina. Nel frattempo l’irruzione avanzerà verso SW affacciandosi sulla Valle del Rodano, così che probabilmente si genererà una depressione sul Golfo di Genova, con rovesci e temporali su buona parte del nostro Paese. Questo minimo non ha ancora un destino segnato, ma probabilmente riuscirà ad insistere sulle stesse zone almeno per 24 ore

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.47: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Di Milano (Km. 4,8) e Allacciamento Ta..…

h 11.46: Tuenno Via Tovel

blocco

Tratto chiuso sulla Via Tovel dalle 11:30 del 29 set 2018 alle 16:30 del 28 ott 2018 nella fasc..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum