Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Come si sta muovendo il corpo nuvoloso sulle regioni centrali?

Cerchiamo di capire quali sono le intenzioni della piccola perturbazione fra Sardegna e Marche.

Sotto la lente - 19 Agosto 2003, ore 09.46

Bande di cumuli e cumulonembi, associate anche a qualche temporale di breve durata, stanno transitando sulle nostre regioni centrali, in particolare fra la Sardegna, la Toscana meridionale, il Lazio e le Marche. Alcuni rovesci sono stati segnalati nel Perugino, così come nel Viterbese e nei dintorni di Roma; cielo spesso nuvoloso invece ad Ancona. Ma a cosa è dovuta la formazione di tutte queste nubi? Innanzitutto c’è da dire che i venti al suolo sono estremamente deboli, se non addirittura assenti, pertanto tendono a prevalere le brezze di terra e di mare, capaci di trasportare limitate masse di aria secca verso la costa, o viceversa aria umida in direzione delle zone interne peninsulari; solamente sul Tirreno centrale è presente qualche raffica di Scirocco. Inoltre poco ad ovest della Sardegna si è formato un piccolo centro di bassa pressione, che sta attualmente richiamando correnti da est sulle Bocche di Bonifacio. Invece più in alto, attorno ai 7-8 km di quota, sta transitando una nuova debolissima saccatura (figura aperta di bassa pressione), struttura in grado di vivacizzare i contrasti fra masse d’aria di differente natura; in particolare ad ovest della depressione (sempre alle alte quote) sta affluendo aria fresca dal Golfo del Leone, mentre ad est prevalgono correnti più umide e miti. Proprio grazie all’assenza del vento al suolo ed alla presenza di tali “attriti” fra masse d’aria alle alte quote, si sono create le condizioni adatte alla nascita di nubi a sviluppo verticale, associate appunto a brevi rovesci. La piccola perturbazione continuerà a muoversi nel letto delle correnti in quota, seguendo gli spostamenti dell’asse della saccatura, e quindi dirigendosi verso sud-est; probabilmente quindi nel pomeriggio le precipitazioni sul mare cesseranno (o perlomeno diverranno molto meno estese) mentre su zone interne di Sardegna, Lazio meridionale, Marche, Abruzzo, Campania, Molise e Lucania si avranno nuove isolate manifestazioni temporalesche, come anche nella zona di Roma.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum