Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Come si sta muovendo adesso la perturbazione?

Vediamo la posizione dell'intero sistema frontale; cerchiamo anche di capire quale sarà la traiettoria che seguirà nelle prossime ore.

Sotto la lente - 20 Ottobre 2003, ore 10.31

Una estesa e complessa perturbazione, collegata direttamente ad una depressione piuttosto profonda, sta ormai attraversando gran parte delle nostre regioni centro-settentrionali; si hanno infatti notizie di precipitazioni piuttosto diffuse su molte zone, accompagnate in alcuni casi da venti relativamente miti, specialmente sul versante tirrenico. Entrando nel dettaglio e riferendoci alla elaborazione dell’immagine satellitare in figura, possiamo ben vedere come il fronte caldo (ossia il ramo del sistema frontale che separava l’aria fredda preesistente sulla Penisola, e quella più mite di origine mediterranea in arrivo da sud) sia ormai transitato, ed adesso si stagli sull’Austria. Poche centinaia di chilometri più ad ovest però si intravede il fronte freddo, che introduce sul Mediterraneo una massa d’aria nuovamente più fresca, stavolta di origine oceanica; il contrasto fra le due correnti sta provocando la formazione di cellule temporalesche sul Mar Ligure e l’alto Tirreno, in graduale spostamento verso est. Il fronte freddo continuerà la sua corsa verso est, attraversando tutte le regioni fra le Alpi, il Molise e la Campania entro la serata di oggi, portando aria più secca. Infine molto più a nord, sulla Francia settentrionale, si distende il fronte occluso della perturbazione, che ha il compito di separare l’aria fresca oceanica appena descritta da quella fredda o gelida di origine artica, che ormai ha preso possesso di Scandinavia, Mare del Nord, Danimarca e parte del Regno Unito; con tutta probabilità questa sezione della perturbazione non ci interesserà, anzi si sposterà verso est, saltandoci del tutto. Comunque entro la tarda mattinata di domani, martedì 21, la perturbazione avrà ormai abbandonato l’Italia, lasciandosi dietro uno “strascico” di nubi basse, con qualche rovescio che insisterà sulle regioni tirreniche fino alla serata, o addirittura fino alla nottata su mercoledì.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.55: A1 Firenze-Roma

coda incidente

Code per 4 km causa incidente nel tratto compreso tra Incisa - Reggello (Km. 319,9) e Firenze Sud..…

h 10.55: A11 Firenze-Pisa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Prato Est (Km. 9) e Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 4,6) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum