Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

COLATA GELIDA, il freddo penetrerà maggiormente sul meridione

La colata gelida scorre beffarda sui Balcani ma i suoi refoli si infiltreranno anche su alcune regioni italiane, vediamo quali

Sotto la lente - 14 Febbraio 2008, ore 10.07

Ennesima beffa dell'inverno. Il dado è tratto e la colata gelida prevista da giorni ha scelto la sua destinazione finale: l'Europa orientale. Italia tagliata fuori insomma ma non del tutto. Proprio a ridosso del fine settimana un certo fermento atmosferico testimonierà il transito oltre l'Adriatico del Generale con tutte le sue truppe. Lo scalpitio della massa gelida avrà ripercussioni parziali quindi anche sul nostro Paese al quale saranno destinate le solite briciole. La traiettoria impostata dai venti artici si infiltrerà tuttavia a tutte le quote in particolare sulle nostre regioni meridionali e sul medio versante adriatico. La confluenza con quello che rimane di una perturbazione nord-africana potrebbe temporaneamente complicare le cose sulle isole Maggiori e all'estremo sud con qualche pioggia. Per il resto non si attendono precipitazioni di rilievo. Sarà dunque il termometro a segnalarci il ricambio d'aria. Il profumo primaverile dell'anticiclone lascerà spazio a quello delle steppe innevate portato da un vento settentrionale sempre più incalzante. La discesa della colonnina di mercurio non sarà repentina ma graduale. Sabato valori minimi compresi tra -1° e -4° sono previsti sulla val Padana, mentre le massime subiranno un primo calo al sud. Sul Gargano sono previste massime non superiori a +4° +6°. La notte su domenica segnerà la svolta con gran parte d'Italia sotto lo zero, salvo i litorali liguri e le zone costiere delle isole Maggiori. In Abruzzo previste minime fino a -10°. Domenica sarà l'intero versante adriatico e il sud a sperimentare scampoli di inverno. Da Rimini a Lecce il termometro non dovrebbe superare i +2° +4°, mentre nelle zone interne appenniniche lucane potremo registrare una giornata di ghiaccio con la colonnina di mercurio inchiodata tra -1° e -2°. Dopo il tramonto nuova recrudescenza del freddo, con tutta la penisola prossima o sotto allo zero, salvo i soliti litorali liguri, sardi e siciliani. Nella nottata sono previste minime fino a -6° -8° sulla Sila.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum