Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Centro-sud alla prese con un deciso maltempo

Temporali e rovesci intensi sulle regioni del basso Tirreno e del medio Adriatico, all'interno di una configurazione barica dalle caratteristiche invernali.

Sotto la lente - 9 Agosto 2006, ore 10.50

Una depressione in viaggio sul basso Tirreno determina condizioni di spiccato maltempo su gran parte delle regioni centro-meridionali, con temporali anche forti ed episodi di maltempo da tenere sotto controllo. La configurazione barica, ossia la distribuzione della pressione atmosferica, ma non quella delle temperature ovviamente, è molto simile a ciò che si può osservare in pieno inverno. Tutto frutto di una profonda saccatura che è penetrata nel Mediterraneo centrale, oltre i limiti medi che si osservano in genere d'estate. Non è dunque la solita rinfrescata, ma una profonda ferita che tarderà a rimarginarsi. La fenomenologia associata è esaltata da numerosi fattori: da un lato l'imponente calore accumulato dal mare nelle scorse settimane, dall'altro i valori di pressione atmosferica piuttosto bassi appunto; ma soprattutto l'orientamento delle correnti in seno alla depressione e la conseguente esposizione topografica delle varie zone. Per quest'ultimo motivo accadrà, come spesso è stato già osservato, che alcune zone vedranno pochi fenomeni; mentre altre saranno interessate da precipitazioni intense e ripetute. Il nucleo depressionario, sebbene in lenta attenuazione e colmamento, si sposterà tra oggi e domani mattina dal medio-basso Tirreno al basso Adriatico. I fenomeni più intensi interesseranno dunque, prima le regioni del medio-basso Tirreno, dal Lazio, alla Calabria, alla Sicilia occidentale e medio Adriatico, in primis Abruzzo e Molise; quindi nella notte e domani toccheranno anche le regioni ioniche, passando definitivamente a queste ultime nella giornata di domani. Le zone più a rischio per fenomeni di forte intensità saranno, come accaduto in altre circostanze, le zone interne della Campania e del basso Lazio, le coste del Cilento e della Calabria tirrenica; soprattutto per le corpose correnti umide di Libeccio richiamate dalla depressione. Tra la sera e domattina, fenomeni intensi potrebbero interessare anche l'entroterra Molisano, il Foggiano e il Gargano. Previsti picchi di precipitazioni intorno ai 50mm, ma localmente anche superiori. Non si escludono, intensa attività elettrica, brevi grandinate e forti raffiche di vento, anche nelle zone prossime, ma non direttamente interessate, dai temporali. Prudenza negli spostamenti, sia per strada che via mare; piogge intense e temporali sono infatti probabili anche lungo le coste delle regioni citate.

Autore : Giuseppe Tito

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum