Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Centro e sud: storie di neve e temporali nella giornata di lunedì 25

Fenomeni convettivi interesseranno a carattere sparso un po' tutte le regioni, alternati a momenti di pioggia moderata. La neve attesa a bassa quota inizialmente solo a ridosso dei crinali appenninici di confine tra Toscana ed Emilia, ma calerà vistosamente nel corso del pomeriggio, specialmente su Umbria, Marche e Toscana.

Sotto la lente - 24 Marzo 2013, ore 10.11

 Con la perturbazione giunta al nord nella giornata di domenica le condizioni atmosferiche sull'Italia tendono a complicarsi. Questo perchè il centro di bassa pressione associato, una volta posto il suo minimo sulle nostre regioni centrali, andrà a prelevare un blocco di aria molto fredda di origine polare continentale dall'est europeo e la riverserà sul nostro settentrione, attingendovi poi l'energia necessaria al suo ulteriore approfondimento.

Ecco che i nostri mari nella giornata di lunedì, reagiranno sospingendo verso le nostre regioni centrali e meridionali, diversi corpi nuvolosi in fase di maturazione e quindi particolarmente attivi. L'aria mite intercalata da questi corpi nuvolosi, segnata da una tesa ventilazione di Libeccio destinata a gran parte del centro e del sud, andrà in contrasto con i freddi venti di Bora che si inseriranno appunto sul nord, investendo anche Marche e Toscana, fino a ruotare a Maestrale sulla Sardegna.

Vedete come si complicano le cose? Va da sè che lunedì ci aspetta una giornata di intenso maltempo un po' su tutta l'Italia. Il nostro centro-sud, come detto, verrà investito da precipitazioni per gran parte convettive, ossia a carattere di rovescio o di temporale. Stante la miscelazione suddetta delle masse d'aria in questione, le quote neve risulteranno basse in un primo tempo solo sui settori di confine tra Toscana ed Emilia, mentre sui restanti settori dell'Appennino si attesteranno mediamente tra i 1600 e i 1800 metri.

Da segnalare che, al seguito dei temporali, l'aria fredda riuscirà a penetrare con maggior convinzione verso le nostre regioni centrali tanto che, nella seconda parte della giornata di lunedì, è atteso un calo del limite delle nevicate, che potrà arrivare fin verso i 600 metri su Marche, Umbria ed entroterra toscano, 800-1000 metri sui settori interni di Lazio e Abruzzo. Il tutto precederà la successiva attenuazione della fenomenologia, attesa a partire dalla notte su martedì 26.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.27: A56 Tangenziale Di Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Zona Ospedaliera (Km. 15,7) e Camaldoli (Km. 14,7) in direzione..…

h 22.17: A13 Raccordo Porto Garibaldi

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato, fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 8,644 km dopo Svincolo Corte..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum