Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Aria fresca e instabile sfila sull'Italia, dove ci dobbiamo attendere temporali?

Diamo uno sguardo alla possibile collocazione delle manifestazioni temporalesche per la giornata di giovedi 3 aprile

Sotto la lente - 3 Aprile 2008, ore 09.26

Tra una cellula di alta pressione distesa tra penisola Iberica, golfo di Biscaglia e isole Britanniche e una saccatura protesa dalla Scandinavia verso Italia e Balcani sono inseriti vari impulsi di aria piuttosto fresca e instabile proveniente dai quadranti settentrionali. La saccatura nel corso delle prossime ore tenderà a strozzarsi all'altezza della Danimarca isolando una goccia di aria fredda estesa tra Italia, Balcani, mar Egeo e mar Nero. Proprio su questi settori saranno probabili manifestazioni temporalesche, ma vediamo nel dettaglio cosa potrebbe accadere. Occhi puntati anzitutto sulla corrente a getto, in particolare laddove il grande fiume aereo d'alta quota che taglia i cieli europei da nord a sud vira, compie un'inversione di marcia portando il suo core verso nord-est. L'asse di questa virata, che è poi l'asse stesso della saccatura, sarà centrato sul mar Jonio. Alle quote medie nel frattempo ritroveremo aria piuttosto fredda con una temperatura che a 5500 metri sarà mediamente compresa intorno ai -25°C. Il transito di quest'aria al di sopra delle masse più umide e tiepide che giacciono sui nostri mari meridionali favorirà una forte instabilizzazione della colonna d'aria stessa. Umidità nel bassi strati, aria fredda alle quote medie, corrente a getto in virata alle quote superiori sono tutti ingredienti utili alla formazione di cellule temporalesche. Queste saranno affogate qua e là nel tessuto nuvoloso sospinto sulle nostre regioni centro-meridionali dalla perturbazione giunta ieri sul medio-alto Adriatico. Ma dove saranno più probabili i fenomeni? La Puglia si troverà in prima fila. Interessato in particolar modo il Salento ma anche il braccio di mare antistante il golfo di Taranto e il canale d'Otranto. Probabilmente impegnati da qualche fenomeno intenso anche i settori jonici della Calabria centro-settentrionale. Saranno possibili anche locali grandinate e colpi di vento. Non si esclude la possibilità di temporali, seppur di intensità generalmente moderata, anche sulle zone interne, in particolare su Basilicata, Campania, Lazio e Toscana.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum