Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Aria fredda sull’Immacolata?

Una discesa di aria fredda che sta per investire l'Europa orientale, potrebbe in parte coinvolgere anche la nostra Penisola.

Sotto la lente - 3 Dicembre 2003, ore 10.50

Nella giornata di ieri abbiamo messo in evidenza la probabile (a questo punto quasi certa) irruzione di aria molto fredda di origine polare che sta per investire l’Europa orientale, grazie allo sviluppo di un robusto campo di alta pressione sulle Isole Britanniche. Gli ultimi aggiornamenti riguardanti l’evento confermano l’intensità della colata gelida su Polonia, Romania, Ungheria e Mar Nero, ed in parte la estendono anche alle nostre regioni, in particolare a quelle meridionali proprio nella giornata di domenica 7. La presenza di una linea di instabilità fra giovedì 4 e venerdì 5 sul Mar Tirreno, dovrebbe infatti garantire la presenza di una piccola area di bassa pressione che potrebbe richiamare l’aria fredda in discesa dal Polo, permettendo a venti di Bora di soffiare sulla nostra Penisola, specialmente sul medio Adriatico ed al sud fra il giorno 8 ed il giorno 9. Tuttavia riteniamo che non tutti i modelli matematici abbiano ancora ben inquadrato la traiettoria giusta che seguirà l’aria fredda, pertanto ci attendiamo ulteriori novità nel corso delle prossime 24-48 ore riguardo al peggioramento del tempo indicato. Comunque riferendoci ad i dati che abbiamo attualmente a disposizione, possiamo ben dire che sulle nostre regioni meridionali e su altre, come Umbria, Marche, Abruzzo ed Appennino in generale domenica prossima (il giorno 7) il vento sarà piuttosto forte, e probabilmente le raffiche saranno relativamente fredde, soprattutto in montagna; non si escludono anche brevi ed isolati rovesci. Non possiamo invece dire ancora niente di preciso riguardo le possibili precipitazioni da Stau che si potranno verificare sul versante orientale dell’Appennino o sul Piemonte occidentale. Una volta cessata l’irruzione, nella serata di lunedì 8, le temperature nella notet successiva scenderanno notevolmente, mentre i valori del primo pomeriggio di martedì rimarranno stabili su valori abbastanza bassi, o addirittura in alcune zone potranno calare ulteriormente. In definitiva nel giorno dell’Immacolata dovrete con tutta probabilità preparare le giacche a vento, specialmente se uscirete al mattino presto o in serata. Comunque torneremo molte volte sull’argomento nelle prossime ore; pertanto vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum