Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anno nuovo, l'inverno volta pagina

Gli ultimi scampoli del 2007 si chiuderanno con un periodo mediamente anticiclonico ma dopo Capodanno si cambierà decisamente musica

Sotto la lente - 27 Dicembre 2007, ore 09.51

L'ultima fila di giorni che ci porterà allo scoccare del nuovo anno non regalerà grandi emozioni dal punto di vista meteorologico. L'anticiclone delle Azzorre, gonfiato dalla Nina, si ergerà verso il Mediterraneo e l'Europa centrale distendendosi anche sull'Italia ma, per la verità, l'alta pressione al suolo non avrà adeguato supporto in quota. La circolazione generale sullo scacchiere europeo infatti sarà caratterizzata dal distacco di alcuni nuclei di aria fredda in altitudine il primo dei quali si porterà intorno a domenica 30 dicembre a ridosso del nord-ovest per poi arenarsi tra le Baleari e la Sardegna. Nessuna novità eclatante comunque fino al termine dell'anno, se eccettuiamo qualche spruzzata di neve a quote basse al nord nelle prime ore di domenica. La situazione poi sfuggirà di mano all'anticiclone il quale sarà costretto a slanciarsi verso la Scandinaviva per gettare un ponte verso il collega russo. Nel frattempo avremo già stappato le nostre bottiglie di spumante e i primi vagiti del nuovo anno non tarderanno a mostrare un'inclinazione decisamente invernale. Con un abile gioco di sponda infatti una serie di impulsi gelidi raccoglieranno lungo il bordo della cellula anticiclonica scandinava, tutto il materiale messo gentilmente a disposizione dal nostro Generale e finora rimasto inutilizzato sulle gelide pianure russe. La stratosfera per ora non ci darà una mano pertanto dovremo affidarci agli indici teleconnettivi oceanici per vedere realizzarsi il progetto neve anche sul nostro Paese. In particolare un riscaldamento delle acque ad est della Groenlandia potrebbe fare da esca per l'anticiclone azzorriano già gonfiato dalla fase ENSO negativa (Nina) e dall'AMO (Oscillazione multidecennale delle temperature atlantiche) positiva. Questa manovra lo porterebbe a prendersi una vacanza artica di un paio di settimane. Dobbiamo anche considerare le temperature del Pacifico: l'oscillazione decennale delle temperature oceaniche denomintata PDO rimane leggermente negativa e piloterà pertanto le ondulazioni della corrente a getto in modo tale da supportare il blocco totale dell'Atlantico e ciò sarà la quadratura del cerchio. Non aspettiamoci assolutamente ondate di gelo eccezionale e prepariamoci invece a vivere un nuovo episodio della telenovela gelida vissuta a metà dicembre. Attenzione però al gioco delle gocce fredde; questa volta anche il nord potrebbe ricevere la sua dovuta razione di inverno.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.00: A14 Ancona-Pescara

coda incidente

Code per 1 km causa ripristino incidente nel tratto compreso tra San Benedetto Del Tronto (Km. 311..…

h 19.00: A24 Roma-Teramo

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum