Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alta pressione per molti giorni, ma l’Italia sarà spesso “vulnerabile”

Alta pressione in rinforzo sulla Penisola per i prossimi giorni. Tuttavia un suo eccessivo “slancio” verso nord potrebbe permettere alle correnti fredde orientali di disturbare il suo dominio in area mediterranea.

Sotto la lente - 3 Novembre 2003, ore 11.01

L’ultima moderata perturbazione atlantica sta transitando in queste ore su diversi settori del nostro Continente, provocando annuvolamenti e anche qualche pioggia. A seguire, sul nord Atlantico, una profonda depressione “aspirerà” aria calda direttamente dai tropici, dirigendosi verso l’Islanda e parte delle Isole Britanniche. Sul suo lato orientale prenderà il via una decisa rimonta dell’alta pressione sub-tropicale che in un primo tempo porrà si suoi massimi poco a nord della catena alpina. Di conseguenza, per un paio di giorni, dovremo aspettarci un tempo tutto sommato buono, a parte le nebbie che tenderanno ad intensificarsi sulle pianure del nord e nella vallate del centro. A partire dalla giornata di giovedì, i massimi di pressione tenderanno a spostarsi decisamente verso nord, fino a raggiungere addirittura la Scandinavia nel corso del prossimo fine settimana. Le correnti di aria fredda che scorreranno sul suo bordo meridionale finiranno per interferire con aria più calda proveniente dalla Libia Tra la Grecia e il Mar Ionio prenderà piede una depressione che tenderà a muoversi di moto retrogrado, interessando più direttamente il nostro meridione. Le correnti da E che si faranno sentire al centro, potrebbero determinare un effetto “stau” piuttosto marcato lungo l’Adriatico e soprattutto sui settori appenninici rivolti ad est. Di conseguenza anche su queste zone il tempo tenderà a peggiorare, con delle piogge e nevicate in montagna. Con questa situazione il nord e il versante tirrenico non dovrebbero avere fenomeni significativi, a parte un rinforzo del vento da NE e un calo delle temperature. Tuttavia la collocazione del minimo non è ancora chiara. Di conseguenza saranno opportuni ulteriori aggiornamenti per monitorare attentamente la situazione.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum