Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

AAA primavera cercasi

Una delle stagioni più attese ed amate seguita a mostrare il suo volto meno gradito, quello piovoso e inaffidabile. Per la fine della prossima settimana ci sono comunque buone notizie.

Sotto la lente - 7 Aprile 2013, ore 09.00

 Ricordate cosa scrivevamo lo scorso 2 aprile a proposito della primavera? meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Meta-aprile-alta-pressione-in-rispolvero-/41018/. Ebbene, cosa è rimasto di quell'ormai lontana linea di tendenza? Le notizie per gli amanti della bella stagione rimangono rassicuranti: il volto mite e soleggiato della primavera arriverà.

Tanto per iniziare l'anticiclone che in partenza sembrava ciclopico, si ridurrà ad un più realistico, normalissimo promontorio di bel tempo che ci abbraccerà soprattutto a cavallo del prossimo fine settimana. Ma fortunatamente, per restituirci un po' di sole, non sono necessarie alte pressioni ciclopiche: tutta la modellistica di nostro riferimento mostra con molte probabilità di successo, un rialzo generale della pressione con spinta dalle regioni subtropicali verso quelle temperate.

In altre parole a partire dal 13 aprile e per alcuni giorni, le perturbazioni atlantiche non entreranno più dirette al cuore del Mediterraneo, ma tenderanno a scivolare oltralpe, interessandoci marginalmente solo con le loro code periferiche. Ecco che il bel tempo riuscirà a prevalere su nubi e piogge e a dispensarci quindi le prime note gradevoli della stagione. Le temperature saliranno al di sopra della media, in modo anche piuttosto vistoso al centro e al sud.

Abbiamo dato un target: dal 13 aprile per alcuni giorni: quanti giorni? Andando a stuzzicare gli scenari a lungo termine le cose si complicano un po' e le ipotesi si fanno sfumate ed incerte: al momento stiamo valutando la possibilità che la primavera ritrovata possa protrarsi a tratti fin verso il 17-18 aprile. A seguire la mossa che al momento sembra più probabile pare la migrazione dell'alta pressione verso la regione scandinava, con successivo rientro di aria nuovamente più fredda e instabile verso il Mediterraneo.

Quanto detto in queste ultime righe rimanga solo quale ipotesi probabilistica (al momento 40-45%). Va da sè che sarà buona norma aggiornarsi per conoscere quanto prima gli effettivi sviluppi di questa interessante fase stagionale. Non vi rimane altro che restare con noi.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum