Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

"IMPRONTA ECOLOGICA"? Un'altra follia

Vogliamo proprio farci del male, l'uomo declassato a comparsa dagli ambientalisti.

Sotto la lente - 11 Gennaio 2007, ore 09.16

Non respirare, non muoverti, non fiatare, senza l'uomo la Terra starebbe molto meglio. Così in sostanza affermano molte associazioni ambientaliste: la nostra presenza sul Pianeta è da considerarsi un errore ma si può sempre rimediare ed annullarsi gradualmente, rinunciando giono dopo giorno a tutti i comfort che il nostro ingegno ci ha consentito di ottenere, gettando letteralmente al vento tutti i sacrifici dei nostri padri. Come? E' molto semplice: per farlo è stata appositamente inventata l'IMPRONTA ECOLOGICA. Si tratta della superficie di terra e acqua che una popolazione umana richiede per produrre le risorse che essa consuma e per smaltire i suoi rifiuti. La biosfera è calcolabile in 11,3 miliardi di ettari, un quarto della superficie del Pianeta. Secondo i sostenitori dell'impronta ecologica l'equilibrio è possibile solo se usiamo 1,8 ettari l'anno. Ogni persona al momento consuma 2,2 ettari di terreno e sforiamo globalmente del 23%, un deficit ecologico impressionante secondo il Global Footprint Network, una succursale del WWF. Ma come si calcola questa impronta? Elementare: come vivi, cosa fai, cosa mangi, che mezzi utilizzi per andare al lavoro, come smaltisci i tuoi rifiuti, dove vai in vacanza. Un lavaggio del cervello per portarti a maturare un senso di colpa tale da farti schifo. Per vivere in equilibrio con l'ambiente dovremmo abitare in una casa di 30mq, senza luce, senz'acqua corrente, senza usare i mezzi privati e pubblici e muovendoci solo a piedi, magari per cercare il cibo direttamente dalla terra. Paradossalmente sono in equilibrio ecologico le nazioni più povere o sottoposte a dittature militari come ad esempio la Corea del Nord. Pensate che sono già in vendita i kit per misurare le proprie emissioni respiratorie di CO2, il no alla carne deriva dal fatto che consumandola tenderemo ad emettere flatulenze come i bovini, infatti in Francia è stato testato che le mucche emettono gas serra in quantità 3 volte superiore alle 14 raffinerie presente nel Paese. In definitiva l'obiettivo di "impronta ecologica" è portare l'uomo ad annullarsi per il bene del Pianeta, il che è francamente troppo.

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum