Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Professione: PIROMANE

Il profllo del piromane.

Salute, scienze e tecnologie - 7 Luglio 2011, ore 10.20

Vento e scarsità di pioggia, vegetazione secca o inaridita? Ecco il terreno fertile per i piromani, che vivacizzano una giornata altrimenti noiossa scatenando un bell'incendio con conseguenze spesso molto gravi sia per il patrimonio boschivo che per la popolazione.

Non è così facile invece catalogare un piromane. Allora chi è costui? Secondo gli esperti dell'FBI è possibile tracciare un identikit psicologico, comportamentale e sociale del piromane:
-è in genere un maschio di 30-40 anni, single.
-vive preferibilmente in campagna
-ha un basso livello intellettivo
-ha una bassa scolarità
-spesso abusa di alcolici
-ha tratti antisociali, cioè non prova alcun rimorso per ciò che fa
-ha manifestato una ribellione adolescenziale perchè ogni proibizione stimola il desiderio. Costui ha sempre manifestato fin dalla pubertà un interesse patologico per il fuoco, rubando accendini e fiammiferi e dando fuoco a piccoli oggetti. Essendo mosso da un forte stato di tensione emotiva agisce inizialmente vicino casa, poi allarga gradualmente il suo raggio di azione.

Agisce prevalentemente d'estate ma anche nei periodi secchi invernali caratterizzati da vento forte di Tramontana o Maestrale. Altre informazioni possono essere di ulteriore aiuto:
-il piromane è un solitario, agisce sempre da solo
-il piromane è un ossessivo, agisce con ritualità
-il piromane è un perdente, che ha rivalse di potere
-il piromane è un frustrato, incapace di relazioni sociali
-il piromane è un depresso e abusa di psicofarmaci o alcool. Essendo una patologia, la piromania si esprime mettendo in atto un comportamento ricorrente, in cui si appiccano intenzionalmente degli incendi, provando eccitazione prima e grande gratificazione dopo. Avendo una base esclusivamente mentale e psicologica, la piromania non comprende l'appiccare il fuoco per motivi razionali e materiali quali il lucro, il terrorismo politico, la vendetta, il delirio e le allucinazioni (qui si presuppone una psicosi delirante e schizofrenica) e nemmeno per coprire un altro delitto.

I profili degli incendiari sono diversi:
1 INCENDIARIO PER VANDALISMO in questo caso non si agisce da soli ma in gruppo che ha un'età media di 16 anni, da soli non ne avrebbero il coraggio, lo fanno per noia o divertimento, classe sociale piuttosto bassa, vivono vicino al luogo dell'incendio.

2 INCENDIARIO PER ECCITAZIONE soggetti che cercano il brivido, l'attenzione e il riconoscimento sociale; dopo aver appiccato il fuoco si mescolano ai soccorritori, agiscono da soli, classe sociale bassa, con scarsi o assenti precedenti penali.

3 INCENDIARIO PER VENDETTA vengono commessi soprattutto da donne come risarcimento personale, istruzione buona ma bassa classe sociale, si servono di inneschi, poi abbandonano la scena e cercano un alibi, fanno uso di alcool prima di compiere il gesto.

4 INCENDIARIO PER ALTRO CRIMINE Appiccano il fuoco per nascondere prove o sviare le indagini, vivono lontano dalla scena del fuoco.

5 INCENDIARIO PER PROFITTO agisce cercando un guadagno personale, spesso ha un mandante, agisce la sera tardi o il mattino presto, spesso come innesco usa esplosivi, studia con cura il modus operandi, ha precedenti penali.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum