Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Attacco al cuore dell'estate, martedì intensa perturbazione in rotta verso l'Italia

Interesserà in particolare nord e centro con fenomeni anche intensi, mentre al sud la rinfrescata arriverà essenzialmente per mezzo del vento.

Salute, scienze e tecnologie - 17 Luglio 2011, ore 09.05

 La perturbazione di domenica altro non è se non un tracciante, un apropista di quella ben più corposa che si appresterà a fare il suo ingresso sull'Italia nella giornata di martedì 19. In quell'occasione lo sprofondamento dell'asse depressionario in quota verso il Mediterraneo, e il contestuale sviluppo di un minimo al suolo tra la val Padana e l'alto Adriatico, unirà le caratteristiche dinamiche e quelle orografiche della sinossi dando al maltempo un'ottima occasione per sfoggiare il meglio di sè.

Ma dove piccherà duro questa nuova perturbazione? Al nord e al centro. Al settentrione sono previsti fenomeni anche intensi, specie su Valle d'Aosta, alto Piemonte, alta Lombardia, Levante ligure, Emilia e Triveneto. Da segnalare che, a fine passaggio, la quota neve sulle Alpi valdostane e su quelle dell'alto Piemonte potrà scendere anche fin verso i 2500 metri, mentre sul resto delle Alpi si attesterà tra i 2800 e i 2900 metri.

Dicevamo del centro: ebbene qui sarà la Toscana a prendersi carico del fardello precipitativo più abbondante. Temporali sono comunque attesi anche sul Lazio, mentro su Umbria e Marche ci dovremo aspettare rovesci sparsi alternati a qualche pausa asciutta. Sulle regioni adriatiche infatti il Garbino metterà un po' in difficoltà la dinamica delle precipitazioni, soprattutto su Abruzzo e Molise che potrebbero rimanere a secco.

A secco ci rimarranno quasi sicuamente le regioni meridionali e la Sardegna, pur con alcuni passaggi nuvolosi da segnalare. L'aumentata ventilazione, con Maestrale e Ponente che soffieranno a tratti anche rabbiosi, farà comunque calare le temperature mandando anche in bestia alcuni nostri mari, tra i quali il mare di Sardegna e il Tirreno centro-settentrionale.

Maggiori dettagli nei prossimi articoli di approfondimento.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum