Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

VORTICE ciclonico sull'Italia: fenomeni più intensi al sud e sul medio Adriatico

Circolazione depressionaria sul nostro Paese con nuovo temporaneo interessamento del nord-est e dell'Emilia-Romagna ma già in giornata i fenomeni tenderanno a localizzarsi su medio Adriatico e meridione, insistendovi sino a domenica. Un po' di aria fredda in rientro da est tra lunedì e mercoledì, poi probabile ritorno dell'anticiclone ma attenzione ad una massa d'aria fredda sulla Russia, potrebbe sconvolgere le previsioni nel lungo termine.

Prima pagina - 11 Marzo 2016, ore 07.02

SITUAZIONE: una vasta circolazione depressionaria interessa gran parte del Paese determinando condizioni di instabilità, che risultano più marcate sul meridione, dove andrà a collocarsi un minimo di pressione al suolo che tenderà ad approfondirsi nella giornata di sabato scivolando sul Mar Jonio e continuando a determinare maltempo sulle estreme regioni meridionali.

EVOLUZIONE: la presenza temporanea di un anticiclone tra Scandinavia e centro Europa, combinata con la circolazione ciclonica che insiste sul nostro Paese, favorirà un richiamo di aria fredda temporanea dall'est europeo tra lunedì e mercoledì, che avrà come conseguenza quella di rinnovare condizioni di instabilità, estendendole anche ai settori alpini e prealpini centro-occidentali.

LITIGI: i modelli fanno un po' di confusione sulla tempistica dell'aria fredda ma l'episodio legato al rientro di questa massa d'aria dovrebbe comunque concludersi entro le prime ore di giovedì 17, lasciando spazio ad una graduale rimonta dell'anticiclone, soprattutto tra nord e centro.

LUNGO TERMINE: la fase più stabile potrebbe non durare molto, ma non più a causa delle correnti perturbate atlantiche, bensì per l'ingerenza sempre più vistosa di una massa d'aria di origine artica in discesa dal Polo verso la Russia e poi in parte verso il sud del Continente. Questo elemento sta disturbando l'andamento prospettato ieri, in cui si notava il ritorno delle perturbazioni atlantiche entro il 22-23 del mese. Intorno a quella data resta in auge la possibilità di un cambiamento, ma forse determinato da un'interazione con le correnti artiche. Ne riparleremo diffusamente in giornata.

OGGI: nuvolosità irregolare al nord con schiarite ma anche annuvolamenti sull'Emilia-Romagna e su Veneto e Friuli Venezia Giulia associati a precipitazioni sparse, in esaurimento nel corso della giornata e nevose oltre i 1000-1200m. Al centro tempo instabile ma con maggiori schiarite sui versanti centrali tirrenici e rovesci sparsi su quelli adriatici e sulla Sardegna, al sud instabile con rovesci o temporali, specie in mare aperto sul Tirreno, sulla Sicilia ed entro sera su Calabria, Lucania e Puglia, anche temporalesche. Quota neve sul medio Adriatico e sull'Appennino meridionale oltre i 1300-1500m. Temperature senza grandi variazioni.

DOMANI: ancora maltempo su medio Adriatico e meridione con rovesci sparsi e temporali, variabilità altrove con qualche locale fenomeno a ridosso dei rilievi ma anche ampie schiarite. Temperature quasi stazionarie.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.04: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Capodimonte (Km. 16,1) e Barrier..…

h 18.02: A90-GRA Appia-Aurelia

incidente

Incidente a 627 m prima di Svincolo 27: Via C.Colombo (Km. 55,5) in direzione Svincolo 23: SS7 Vi..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum