Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Vivace maltempo su medio Adriatico e meridione

Dopo le grandinate e i forti temporali che hanno imperversato ieri su Sicilia, Calabria e Puglia, oggi altri forti temporali sul meridione e sul medio Adriatico, solo un po' di nuvolaglia residua sulle rimanenti zone. Sabato fenomeni attenuati al sud, ma domenica nuovo impulso freddo in discesa sulla Sardegna a convergere sul basso Tirreno con approfondimento di una nuova depressione e maltempo sulle stesse zone sino a mercoledì 28, con calo termico e neve in Appennino.

Prima pagina - 23 Gennaio 2015, ore 08.10

CATANIA: le incredibili immagini della tempesta di ieri parlano da sole sulla straordinaria violenza dei fenomeni, ma danni si sono verificati anche in diverse altre zone della Sicilia, nella vicina Calabria e nel Salento in Puglia.

SITUAZIONE: un vortice depressionario insiste sul meridione e determina maltempo anche sul medio Adriatico; resteranno sottovento le regioni centrali tirreniche e, ai margini, il settentrione. Fenomeni più intensi su Calabria, Sicilia e Puglia.

EVOLUZIONE: un flusso di correnti da nord-ovest resterà aperto per diversi giorni, pilotando impulsi freddi sull'Italia. Il nord però rimarrà sottovento alla catena alpina e in cielo sereno, mentre nevicate potranno interessare i settori alpini di confine a quote progressivamente più basse, così come avverrà sul versante adriatico e a quello meridionale dell'Appennino. Infatti Sardegna, meridione e medio Adriatico rimarranno bersagliati ad intermittenza dal maltempo almeno sino a mercoledì 28.

FINE MESE: ancora caratterizzato da correnti da nord-ovest. Infatti l'Italia rimarrà al centro della disputa tra le grandi depressioni in discesa dal nord Europa e l'ingerenza dell'anticiclone delle Azzorre, proprio nel punto in cui la corrente a getto trasporterà correnti da nord-ovest. Stante la distanza temporale c'è ancora la possibilità di una leggera virata delle correnti con maggiore componente ciclonica, ma al momento l'attendibilità della previsione sembra decisamente alta.

NEVICATE: diverranno importanti nei prossimi giorni sull'Appennino meridionale e in genere anche sui monti delle Marche e dell'Abruzzo a quote progressivamente più basse. Oltre i 1000m, con il passare dei giorni, si potrebbe arrivare ad accumuli di circa mezzo metro o anche più su diversi settori.

OGGI: al nord passaggi nuvolosi irregolari ma prevalenza di schiarite e basso rischio di precipitazioni, salvo piovaschi in Romagna, in fase risolutiva. Al centro nuvolosità irregolare, più intensa sul medio Adriatico con precipitazioni sparse, nevose oltre i 1000m su Marche ed Abruzzo. Al sud condizioni di tempo molto instabile con rovesci sparsi e temporali anche forti, associati a locali grandinate, possibili allagamenti. Forte vento al centro-sud, specie sul meridione. Temperature massime in aumento al nord. 

DOMANI: bel tempo al nord, ma con nubi in aumento nel pomeriggio sulle Alpi associato a brevi nevicate sui settori alpini confinali, al centro irregolarmente nuvoloso con locali fenomeni su Marche ed Abruzzo, nevosi oltre i 1000m. Al sud ancora instabile con qualche rovescio o breve temporale alternato a schiarite. Verso sera o nella notte peggiora sulla Sardegna con temporali sparsi e nevicate sui rilievi oltre i 1000m. Temperature dapprima senza grandi variazioni, poi in calo sulla Sardegna e nelle Alpi.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum