Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Veloce fronte in transito da ovest al nord: effetti soprattutto su Alpi e Liguria

Fronte freddo in azione al nord ma accompagnato da correnti da ovest: fenomeni su Alpi con neve a 1200m circa, Liguria, alte pianure. Tempo migliore altrove. Venerdì migliora. Week-end molto mite al centro-sud, al nord saccatura in avvicinamento e sabato primi fenomeni tra Liguria e Lombardia, in graduale estensione a tutte le zone entro domenica sera, neve tra 1200 e 1500m, anche abbondante. Lunedì maltempo su Valpadana, nord-est, parte del centro, più fresco.

Prima pagina - 13 Febbraio 2014, ore 08.24

Sulle Alpi in giornata attese nuove nevicate con limite a 1200m.
SITUAZIONE
: un fronte freddo si avvicina da ovest al settentrione ma non è accompagnato da una curvatura ciclonica delle correnti tale da implicare un peggioramento esteso e marcato, che pertanto si limiterà soprattutto alla Liguria, alle zone alpine e alle alte pianure del settentrione, per poi localizzarsi nella notte sull'estremo nord-est. Si andrà invece attenuando l'instabilità al sud.

EVOLUZIONE: venerdì tempo in generale miglioramento, da sabato l'avvicinamento di una profonda figura depressionaria da ovest e la contemporanea resistenza opposta da un cuneo anticiclonico di matrice subtropicale favorirà l'afflusso di aria molto mite sulle regioni centro-meridionali che vivranno un anticipo di primavera, mentre il nord sarà coinvolta gradualmente dalla saccatura e conoscerà da sabato un tempo sempre più chiuso, specie su Liguria, Lombardia ed Alpi, con le prime precipitazioni nel corso della giornata, nevose a 1200m sulle Alpi. Domenica ingresso del fronte freddo al nord con rovesci in estensione anche alle zone pianeggianti e neve in calo entro sera sin verso gli 800-1000m, poi formazione di un minimo pressorio padano nella notte su lunedì.

PROSSIMA SETTIMANA: lunedì depressione in azione tra nord e centro Italia accompagnata da aria più fredda con rovesci e nevicate su Alpi centro-orientali oltre i 700m, su nord e centro Appennino oltre i 1200m, migliora nel corso della giornata a partire dal nord-ovest. Martedì nuova perturbazione in arrivo al nord dal pomeriggio con rovesci sino a mercoledì mattina, in seguito ancora tanta variabilità, ma senza una vera zampata invernale.

NEVICATE: in considerazione dell'arrivo di nuove importanti nevicate nella giornata di domenica sull'arco alpino con accumuli anche superiori ai 30cm oltre i 1800m nell'arco delle 24 ore, il rischio valanghe potrebbe considerevolmente aumentare, stante anche l'instabilità del manto nevoso e l'enorme quantità di neve presente quasi ovunque oltre i 1500m.

OGGI: al nord già nuvoloso sulla Liguria e nubi in arrivo anche sul resto del nord. Con il passare delle ore rischio di piovaschi o rovesci su Liguria, alte pianure, nevicate sulle Alpi oltre i 1200m circa a partire da ovest, asciutto su bassa pianura ed Emilia-Romagna. In serata fenomeni in localizzazione su Triveneto, specie settore alpino. Al centro passaggi nuvolosi sulla Toscana ma senza conseguenze, bel tempo con cielo al massimo velato o parzialmente nuvoloso sulle restanti regione. Temperature in calo al nord nei valori massimi, in lieve aumento altrove.

DOMANI: al mattino nuvolosità irregolare su Triveneto con residui fenomeni, ma con tendenza a miglioramento, per il resto bello ovunque. Temperature in lieve rialzo al nord, stazionarie altrove.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum