Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Valpadana siberiana

Gran freddo questa mattina sulla Pianura Padana con spettacolari brinate su molte zone. A Milano misurati anche -8°C. Una debole perturbazione scorre oltralpe andando incontro ad una inevitabile frontolisi a contatto con l'alta pressione in rimonta. Confermato piccolo guasto di martedì al nord, più importante quello di giovedì 22 che potrebbe coinvolgere anche parte del centro.

Prima pagina - 19 Gennaio 2002, ore 07.14

COMMENTO La nebbia fredda sta regalando un'alba fiabesca in Valpadana, dove modesti annuvolamenti notturni cirriformi non hanno impedito alle temperature di scendere di parecchi gradi sotto lo zero, specie nelle zone interesssate dalla nebbia. Una nebbia bassa, la classica nebbia "da campo" o di "brughiera", per dirla all'inglese, che non ha coperto completamente il cielo e ha consentito alla temperatura di scendere in picchiata. Prepotenti i -8°C di Milano Linate ma anche i -5°C misurati in città. In molti casi le basse temperature hanno attenuato l'intensità della nebbia portandola a congelare e a cadere al suolo sottoforma di prismi di ghiaccio o a depositarsi sugli oggetti e sugli alberi come galaverna. Pertanto, se non interverrà la nuvolaglia del fronte atlantico che sta passando oltralpe, il fenomeno si ripresenterà in mattinata quando l'aria comincerà a riscaldarsi e a recuperare umidità. La nebbia è forse la manifestazione atmosferica più pericolosa ed insidiosa ma è davvero sconsolante sentire addirittura gli addetti ai lavori definirla "killer". Il vero killer è chi in autostrada non rispetta il limite dei 50 km/h imposto in caso di nebbia e si trova davanti un muro a visibilità zero che lo manda nel panico. Risultato? Gli incidenti che abbiamo visto negli ultimi giorni. SITUAZIONE GENERALE Un vasto corpo nuvoloso esteso dalla Spagna alla Scandinavia non riesce ad entrare nel Mediterraneo per l'opposizione di un campo anticiclonico. Sta comunque producendo alcune precipitazioni sulla Germania occidentale, zona di Bonn, sull'Olanda, sul Belgio orientale e in Alsazia. La sua parte meridionale tenderà ulteriormente a sfilacciarsi nelle prossime ore. Sulle nostre regioni meridionali si è esaurita l'azione del vortice ciclonico, responsabile degli annuvolamenti e delle precipitazioni registrate negli ultimi giorni. Domani e lunedì l'alta pressione prenderà possesso di tutta la Penisola determinando una forte inversione termica tra pianura, montagna e alcune zone litoranee. La nebbia colpirà pesantemente il nord e in parte anche il centro ma si presenterà in banchi persino sul meridione. La qualità dell'aria non subirà particolari variazioni, mantenendosi su livelli pessimi sul settentrione. Previsioni per oggi: NORD sulle Alpi, sul Veneto orientale e sul Friuli il sole risulterà velato da cirri, altostrati e cirrostrati, sulla Liguria cielo parzialmente nuvoloso per un flusso di aria umida dal mare. Sul resto del nord cielo generalmente sereno anche se in giornata potrà verificarsi qualche velatura. Verso sera sui rilievi alpini di confine non si escludono addensamenti più compatti e brevi rovesci nevosi. Nella notte generale rasserenamento. Temperatura senza grosse variazioni. Nebbia in banchi anche molto fitti in mattinata e dopo il tramonto. CENTRO cielo generalmente poco nuvoloso con qualche addensamento residuo sul medio adriatico in rapida attenuazione. Sulla Toscana parziale aumento della nuvolosità nel pomeriggio-sera e isolati piovaschi non esclusi in Valdarno e soprattutto nel livornese. Banchi di nebbia mattutini. Temperatura in lieve aumento nei valori massimi. Venti deboli. SUD nuvolosità irregolare su Calabria e parte orientale della Sicilia con isolati piogge o brevi rovesci, qualche banco nuvoloso anche sulla Puglia ma senza fenomeni, per il resto tempo abbastanza soleggiato e nel pomeriggio relativamente mite, specie su Campania e Calabria. Temperatura senza grosse variazioni. Venti deboli settentrionali in attenuazione. EVOLUZIONE PER I PROSSIMI GIORNI Domenica e lunedì bel tempo ma nebbie estese al nord. Moderato rialzo termico in montagna e lungo i litorali tirrenici. Martedì transiterà una prima perturbazione al nord: le nubi aumenteranno ovunque a partire da ovest ma i fenomeni risulteranno sporadici e isolati, nubi anche sulla Toscana, altrove tempo buono. Mercoledì pausa anticiclonica. Giovedì nuovo peggioramento al nord, sulla Toscana e forse anche su Umbria ed alto Lazio, altrove tempo discreto. Quota neve sui 700-1000 m al nord, ma con eccezioni nelle zone interessate da sacche fredde. Sull'Appennino limite a 1300 m. Venerdì miglioramento.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.09: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Pontecorvo (Km. 658,3) e Ceprano (Km. 643,3) in direzione Roma..…

h 13.08: Roma Via Cristoforo Colombo

incidente

Incidente sulla Via Aristide Leonori…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum