Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un sabato perturbato al centro-sud, freddo al nord

Previsti temporali su Sardegna e basso Tirreno. Qualche nevicata sull'Appennino centro-settentrionale. Sulla Pianura Padano-Veneta e sulle Alpi nubi in aumento ma generalmente asciutto, qualche fenomeno invece atteso entro sera su Emilia-Romagna, Liguria e basso Piemonte con neve a 700-800 m sul Cuneese. Domani ancora rovesci su Lazio e Sardegna, migliora altrove, lunedì peggioramento al nord e su parte del centro.

Prima pagina - 18 Ottobre 2003, ore 07.25

TEMPERATURE Sempre freddo il risveglio al settentrione con temperature che in pianura si aggirano tra 2 e 7°C. Al centro-sud invece sta affluendo aria progressivamente più mite di origine mediterranea. Addirittura eclatante il valore di Palermo: qui l'effetto combinato del vento da sud e la ricaduta favonica sulla città ha portato il termometro di Punta Raisi a far segnare 26°C. In Europa spiccano i -5°C di Oslo e i -4°C di Praga, 0°C a Berlino. FREDDO SULLE MONTAGNE VENETE Vi proponiamo alcuni dati inviatici tempestivamene e gentilmente dall'Arpa. SAPPADA -5 PASSO DI CIMABANCHE -9 CORTINA -5 AGORDO 0 PIAN CANSIGLIO -9 BELLUNO -2 ASIAGO -8 RIFUGIO MARCESINA -11 A puro titolo di curiosità si segnalano anche i valori minimi registrati nei due punti più freddi del Cansiglio e della Piana di Marcesina. In località "Valmenera" (905 m) nel Cansiglio si sono toccati i -10°C, mentre in località "Roda del Corvo" (1292 m) nella Piana di Marcesina si sono raggiunti i -13°C. Queste sono località disabitate, le cui temperature hanno un interesse puramente scientifico. I valori termici della scorsa notte sono risultati 7-8°C inferiori alla norma nelle valli, mentre in quota il freddo è stato meno intenso, con conseguente inversione termica. Un freddo così marcato a metà ottobre si ebbe anche nel 1997, esattamente il giorno 15. SITUAZIONE: una zona di alta pressione estesa dall'Europa centrale al Mar Nero tende ad indebolirsi e a cedere sotto la spinta delle correnti umide ed instabili veicolate nel Mediterraneo da un minimo barico in prossimità del Golfo del Leone. Ne consegue un peggioramento che sta già investendo le regioni centro-meridionali e che coinvolgerà marginalmente anche il settentrione entro sera. EVOLUZIONE: domani il minimo si posizionerà attenuato sulla Sardegna dove pertanto si avranno ancora condizioni di instabilità. Qualche fenomeno di riflesso è atteso anche sul Lazio e la costa campana settentrionale, altrove si avrà un temporaneo miglioramento. Lunedì nuovo sistema frontale in arrivo da ovest con peggioramento al nord e su parte del centro: sono attese, piogge, rovesci e nevicate a quote medio-alte sulle Alpi. Al sud invece tempo più soleggiato e mite. Il passaggio sarà piuttosto rapido, martedì infatti ritroveremo un po' di sole ovunque ma la tregua sarà di breve durata, mercoledì è attesa infatti una nuova perturbazione che colpirà soprattutto il nord ed il centro. Nella serata di mercoledì calerà anche il limite delle nevicate sulle Alpi. Al sud invece non sono previste precipitazioni e il tempo rimarrà soleggiato con temperature elevate. PREVISIONI PER OGGI: Al centro-sud cielo chiuso con frequenti piogge o rovesci, possibili temporali sul basso Tirreno. Sulle isole tempo instabile con possibili rovesci e temporali. Possibili nevicate sull'Appennino con le seguenti quote: toscano 1400, umbro-marchigiano 1500-1600 m, altrove 1600-1800 m: tutti questi limiti risulteranno in rialzo con il passare delle ore. Al nord nubi in aumento con qualche debole pioggia verso sera su Liguria, basso Piemonte, Emilia-Romagna, bassa Lombardia. Quota neve sui 700 m nel Cuneese, sui 1000 m sull'Apennino emiliano. Sulle rimanenti zone del settentrione non si prevedono fenomeni significativi. Giornata fredda al nord, mite al centro-sud. DOMANI: ancora instabile su Sardegna, Lazio e nord Campania con qualche rovescio, nubi residue sull'Adriatico al mattino con isolati rovesci ma con tendenza a miglioramento, tempo discreto altrove. LUNEDI: peggioramento rapidissimo al nord, su Toscana, nord dell'Umbria e Marche con piogge diffuse, quota neve sui 1500 sulle Alpi occidentali, 1700-1800 m sul restante settore alpino. Sul resto del centro nuvoloso ma generalmente asciutto. Al sud soleggiato e mite.

Autore : Alessio Grosso e Bruno Renon

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.16: A11 Firenze-Pisa

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Lucca (Km. 65,8) e Chiesina Uzza..…

h 17.16: Roma Via Laurentina

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Via di Trigoria e Via di Castel..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum