Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimi tuoni, da domenica l'estate!

L'anticiclone delle Azzorre romperà gli indugi puntando a conquistare la Penisola a partire da domenica, con la ferma intenzione di tenerci compagnia per almeno una settimana. In questi giorni invece dovremo fare i conti con una residua instabilità.

Prima pagina - 24 Maggio 2001, ore 07.06

Sarà un ingresso trionfale quello dell'alta pressione, degno dell'entrata trionfale a Reims della pulzella d'Orléans, Giovanna d'Arco. L'anticiclone non incontrerà alcuna resistenza e marcerà dalla Spagna verso Tours, nel cuore della Francia, per puntare verso le Alpi, già sabato sera e presentarsi al Quirinale a partire da domenica. Una visita ufficiale che durerà probabilmente una settimana. Dal 28 maggio al 3 giugno il tempo sarà dunque stabile e soleggiato con temperature in graduale aumento se, come sembra, l'anticiclone riuscirà ad imporsi a tutte le quote, avvitando e comprimendo l'aria verso il suolo e tenendo lontane le infiltrazioni di aria fresca da nord-est. Dunque le temperature potranno tranquillamente avvicinarsi e, in qualche caso, raggiungere e superare la soglia dei 30°C. Speriamo che a bruciare sul rogo dopo una settimana di gloria, non siano i nostri boschi, grazie ai piromani che non aspettano altro che sbizzarrirsi che dare prova delle loro capacità incendiarie magari per regolare qualche questione demaniale. Ma dopo l'annuncio della festa, rieccoci a parlare delle ultime fastidiose note di instabilità, sacche di guerriglia temporalesca armata che non aspettano altro che le ore pomeridiane per dare spettacolo con tuoni e fulmini. Ieri è tooccato soprattutto al Piemonte, all'Abruzzo e alle zone interne del Lazio e dell'Umbria subire i capricci dei cumulonembi con alcuni rovesci temporaleschi, oggi la cosa si ripeterà ma con una maggiore coinvolgimento delle regioni centro-meridionali, anche perchè si sta avvicinando il corpo nuvoloso legato al minimo relativo di 1016 mb in spostamento verso il basso Tirreno. Questa situazione si trascinerà fino a sabato, soprattutto al centro-sud, mentre al nord i fenomeni saranno molto più localizzati. Da domenica gli ombrelli vanno in letargo, almeno per qualche tempo. PREVISIONI PER OGGI (in breve) Nord: note di variabilità con i soliti addensamenti mattutini seguiti da schiarite, nel pomeriggio formazione di cumuli con qualche rovescio o temporale locale, essenzialmente su Piemonte a arco alpino centro-occidentale. Temperatura senza variazioni di rilievo. Centro: da parzialmente nuvoloso a poco nuvoloso ma con tendenza ad annuvolamenti sparsi sulla Sardegna. Dal primo pomeriggio crescita di cumuli e possibili temporali che, dalle zone interne e montuose tenderanno gradualmente ad estendersi verso le zone pianeggianti. Cumulogenesi locale anche sulle città: possibili fenomeni isolati su Roma, Viterbo, Frosinone, L'Aquila, Chieti. Temperatura senza variazioni significative. Sud: cielo irregolarmente nuvoloso con addensamenti in graduale intensificazione a partire dalla Sicilia, in estensione alla Calabria, alla Basilicata e alla Campania con locali rovesci. Dal pomeriggio brevi temporali possibili, più probabili sui rilievi molisani, lucani e calabresi. Temperatura in lieve diminuzione nei valori massimi.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum