Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temporali su Sicilia orientale e Calabria, altrove incerto con schiarite

L'area temporalesca sullo Jonio tende lentamente ad allontanarsi verso la Grecia ma rimarrà ancora determinante per il tempo di oggi su Sicilia e Calabria. Altrove tempo più tranquillo, venerdì ulteriore miglioramento al sud, condizioni invariate altrove. Nel fine settimana si conferma un netto CALO TERMICO e tempo instabile al centro-sud e sulle Venezie.

Prima pagina - 4 Novembre 2004, ore 07.35

FLASH Nelle ultime 24 ore, come previsto, temporali anche forti hanno interessato la parte orientale della Sicilia e la Calabria, provocando disagi ed allagamenti. Si segnalano accumuli prossimi ai 40mm nel catanese, 32 a Gela, 12 a Messina. Forti temporali anche nell'Ennese. Temporale forte nella serata di mercoledì a Reggio Calabria. MINIMO DEPRESSIONARIO AL SUD: l'estremo sud è ancora alle prese con l'area temporalesca legata ad un blando minimo depressionario presente sul Mar Jonio; i temporali più forti dovrebbero oggi verificarsi in mare aperto sullo Jonio ma saranno ancora possibili su Sicilia orientale e Calabria, molto meno sul resto del meridione. Sempre al meridione da notare che non vi sarà un completo colmamento dell'aria depressionaria nemmeno nei prossimi giorni, anzi, un minimo di 1004 hPa è atteso al largo del brindisino; esso fungerà da catalizzatore per l'aria fredda in arrivo dal nord Europa nel fine settimana con una recrudescenza dei fenomeni. SITUAZIONE A LARGA SCALA Intanto, ampliando il raggio della nostra indagine sinottica, scopriamo l'anticiclone delle Azzorre in rafforzamento sulle Isole Britanniche ed in graduale distensione verso il centro del Continente. Esso però non impedirà ad vortice freddo di portarsi a ridosso delle Alpi e di scaricare sulle Venezie e sulle nostre regioni centro-meridionali un fronte temporalesco che transiterà rapidamente tra sabato e domenica, insistendo anche lunedì sul meridione. Il tutto sarà accompagnato da venti freddi di Bora e Tramontana che provocheranno un deciso calo delle temperature su tutta la Penisola. EVOLUZIONE SUCCESSIVA Fino a mercoledì 10 novembre le regioni adriatiche e il meridione verranno coinvolti da un flusso di correnti piuttosto fredde, la situazione risulterà invece più tranquilla sul resto del Paese. Per venerdì 12 si prepara un'altra irruzione di aria ulteriormente fredda su tutto il Paese. Così, almeno per un po', non dovremo più ascoltare dai media la profezia del caldo vento sciroccale che preannuncia la fine del mondo... NEVE: perchè no? Nel fine settimana si parlerà anche di lei. Potrebbe caderne una spruzzata sulle Alpi orientali e l'Appennino emiliano sabato sera-notte, qualcosa di più sul medio Adriatico e sui monti molisani fin verso gli 800-1000m tra domenica e lunedì mattina. PREVISIONI PER OGGI: al sud il tempo peggiore con una nuvolosità irregolare, a tratti piuttosto compatta che, specie su Sicilia orientale, Calabria e Mar Jonio, darà luogo a qualche rovescio o temporale, più sporadici ed isolati i fenomeni sul resto del meridione. Al centro-nord nuvolosità irregolare con ampie schiarite e basso rischio di pioggia. Ancora venti sostenuti di Scirocco al sud, in lenta attenuazione, deboli altrove. Temperature sempre miti. DOMANI, VENERDI 5: Anche al sud schiarite sempre più ampie con solo qualche residuo rovescio sulla Calabria jonica, per il resto giornata tranquilla, a tratti soleggiata, con qualche passaggio nuvoloso. Banchi di nebbia mattutini, temperature in leggera flessione. SABATO 6 NOVEMBRE: Peggiora fin dal MATTINO su Friuli Venezia Giulia, Veneto e Romagna con rovesci anche temporaleschi ed inserimento della Bora. Nel POMERIGGIO estensione dei fenomeni anche alla Romagna e al Mantovano, Bora in progressione verso il resto del settentrione dove il cielo si presenterà irregolarmente nuvoloso ma non pioverà. Al centro-sud giornata d'attesa con tempo variabile ma senza piogge di rilievo, tendenza però dal POMERIGGIO a peggioramento sulle Marche con temporali e fenomeni in progressione verso nord Umbria e Toscana orientale. In SERATA fenomeni concentrati su Emilia-Romagna e Marche, Bora su tutto il nord, dove il calo della temperatura risulterà sempre più netto. Spruzzate di neve sull'Appennino emiliano, e sulle Alpi friulane oltre i 1000-1200m.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum