Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temporali in sfondamento sulla Penisola, caldo ai box

Prima razione in Adriatico, dal pomeriggio fulmini ed acquazzoni di nuovo alla riscossa anche sul resto del Paese, specie nelle zone interne. La formazione di una depressione a tutte le quote renderà instabile il tempo sino a giovedì, tenendo lontano le grandi calure estive. I fenomeni più insistenti ed intensi sono attesi sulle regioni centrali, l'estremo nord-ovest e il nord della Sardegna. In seguito miglioramento e più caldo, ma con minacce all'orizzonte.

Prima pagina - 14 Giugno 2014, ore 08.23

SITUAZIONE: una prima linea temporalesca ha sfondato tra Lombardia e nord-est nella serata di venerdì e nella notte, come un "disco volante" ha interessato basso Veneto, Emilia-Romagna, Marche ed ora sta coinvolgendo l'Abruzzo. Tale impulso continuerà la sua corsa in direzione del basso Adriatico portando temporali sino alla Puglia nel pomeriggio, Nel frattempo la saccatura che andrà originando la depressione al suolo sul nostro Paese sta conquistando il settentrione e nelle prossime ore il tempo su queste zone andrà ulteriormente instabilizzandosi.

CALDO: batterà ulteriormente in ritirata dalle prossime ore e per alcuni giorni, probabilmente sino a venerdì 20, lasciando l'Italia in un contesto climatico gradevole, persino fresco al mattino presto.

TEMPORALI: per diversi giorni diverranno i protagonisti della scena, accanendosi soprattutto sulle regioni centrali, il nord Sardegna, l'estremo nord-ovest, ma anche le zone interne del sud. Sono attese grandinate e locali nubifragi.

EVOLUZIONE: tra stanotte e domenica un nocciolo freddo in quota si andrà posizionando tra alto Tirreno e nord-ovest, mentre al suolo una depressione a debole gradiente si posizionerà tra nord e centro Italia. In questo contesto il tempo diverrà instabile su gran parte del Paese con temporali qua e là, ma più insistenti tra regioni centrali e nord-ovest.

INIZIO PROSSIMA SETTIMANA: ancora tanta instabilità sino a mercoledì con temporali però concentrati soprattutto lungo il fronte occluso che si attesterà all'altezza delle regioni centrali, la Sardegna e sul nord-ovest. Spunti temporaleschi anche sulle zone interne del sud e sui rilievi alpini nelle ore pomeridiane.

MIGLIORAMENTO: da venerdì potrebbe affacciarsi da ovest un cuneo anticiclonico africano, garantendo un netto miglioramento del tempo su tutte le regioni. Incombono però minacce sulla sua durata: infatti sia da nord che da ovest potrebbe farsi nuovamente strada aria fresca ed instabile, che potrebbe coinvolgere soprattutto il settentrione. MeteoLive monitorerà con attenzione l'evoluzione sul lungo termine che ad oggi non appare affatto scontata.

OGGI: temporali sul medio Adriatico nelle prime ore, in movimento verso Molise e nord Puglia, instabilità sul resto del centro-sud e sulla Liguria con nubi sparse ed attivazione dei primi rovesci o temporali, schiarite al nord, ma con nubi in aumento dal pomeriggio e spunti temporaleschi a partire dai rilievi, in movimento verso le zone pianeggianti entro sera, rinforzo notevoli dei venti da est in Valpadana. Temperature in diminuzione.

DOMANI: tempo instabile su nord-ovest, regioni centrali, nord Sardegna con molte nubi, rovesci e temporali, parzialmente nuvoloso sul resto d'Italia con spunti temporaleschi pomeridiani a macchia di leopardo, più probabili sui rilievi. Temperature in ulteriore calo. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum