Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tanto anticiclone; un po' di FREDDO solo al sud e in Adriatico tra domenica e l'Epifania

Nessuna vera svolta in vista nello stato del tempo almeno sino a sabato 11 gennaio. Un temporaneo break freddo interverrà lungo l'Adriatico e al sud tra domenica 5 e lunedì 6, poi ancora strapotere anticiclonico.

Prima pagina - 3 Gennaio 2020, ore 07.45

UNA RESA: sembra che la prima parte del gennaio voglia consegnarsi senza battere ciglio nelle mani dell'anticiclone, almeno per ciò che concerne tutta la sua prima decade. Lo spiffero freddo in arrivo tra domenica 5 e la mattinata di martedì 7 coinvolgerà marginalmente solo i settori orientali del Paese e soprattutto il meridione, dove potrebbe tornare a farsi notare un po' di neve a quote basse in Appennino. Per il resto lo strapotere dell'anticiclone, coadiuvato dalla veemenza della corrente da ovest più tesa che mai nel nord Europa, andranno a condizionare pesantemente tutto il resto della prima decade di gennaio, mentre si fanno ipotesi divergenti sull'andamento della seconda.

SITUAZIONE
: aria leggermente più umida affluisce soprattutto tra nord e centro Italia, favorendo annuvolamenti irregolari e, localmente qualche pioggia tra Liguria ed alta Toscana, ma sarà l'unica concessione dell'alta pressione alla variabilità. Qui sotto gli annuvolamenti stratiformi presenti stamane all'alba nel Milanese:

EVOLUZIONE: sabato prevarranno ampie schiarite, mentre per domenica è atteso un flusso freddo lungo le regioni adriatiche e poi sul meridione, coinvolti peraltro solo marginalmente rispetto a quanto accadrà invece alla regione balcanica, colpita in pieno dalla massa d'aria gelida. Qui sotto le mappe bariche che riassumono l'evento con la posizione protettrice dell'anticiclone:

Qui sotto le temperature previste a 1500m per le ore pomeridiane di domenica 5 gennaio; ne potranno derivare deboli nevicate in Appennino a quote superiori ai 300-400m e un sensibile rinforzo dei venti di Tramontana:

EVOLUZIONE SUCCESSIVA: l'Epifania vedrà ancora il sud alla prese con l'aria fredda e qualche fenomeno nevoso in Appennino, poi l'alta pressione tornerà a proteggere l'Italia senza problemi almeno sino a sabato 11 gennaio. In seguito si prevedono scenari divergenti, tra cui una distensione dell'anticiclone verso nord con nuovo rientro di aria fredda lungo il suo bordo orientale (modello canadese), di cui vi mostriamo qua sotto un esempio:

ALTRA IPOTESI: ce la offre stamane il modello europeo prevedendo una penetrazione di miti correnti occidentali che riporterebbero (forse) un po' di pioggia sulla Penisola ma con caratteristiche autunnali o semi primaverili che dir si voglia, ecco la mappa prevista per lunedì 13 gennaio:

OGGI: al nord e al centro passaggio di nubi stratiformi con soleggiamento limitato. Tra Liguria ed alta Toscana anche nubi basse e qualche modesta pioggia possibile, per il resto prevalenza di schiarite o cielo velato. Temperature minime in rialzo, massime in lieve calo, complice la nuvolosità.

------------------------------------------------------------------

Situazione meteo LIVE:
>>> Radar meteo Italia (piogge)
>>> Satellite Visibile Italia (diurno)
>>> Satellite infrarosso (anche notturno)
>>> Fulmini e temporali in atto
>>> Stazioni meteorologiche LIVE


---------------------------------------------------------------------------

 

 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum