Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Situazione sempre delicata sul nord-ovest: attesa altra PIOGGIA

MeteoLive fa il punto della situazione. Solo nel corso di venerdì è previsto un miglioramento. Confermata la diminuzione della temperatura tra domenica e lunedì; sul medio Adriatico e al sud attesa anche qualche precipitazione nevosa a quote basse. In seguito evoluzione incerta.

Prima pagina - 3 Dicembre 2003, ore 07.30

ALLERTA METEO sino alle 12 di venerdì 5 dicembre su: Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta. Attesi ancora localmente accumuli di 150-200 mm, specie a ridosso dei rilievi. SITUAZIONE LIVE DALLE REGIONI COLPITE: Dal nostro corrispondente dalla VALLE D'AOSTA Matteo Martuccio Continua a piovere e nevicare molto intensamente sull'intero territorio regionale e le zone maggiormente colpite come previsto sono quelle che si trovano nella fascia sud-orientale della V.d'A.(valli di Champorcher, Gressoney e Ayas). Fortunataemnte la quota neve si e' posizionata intorno 1400-1500 m. evitando cosi' al manto nevoso preesistente di fondersi e accumularsi con la pioggia incessante che cade a bassa quota, i fiumi sono per ora sotto controllo ma si segnala gia' qualche smottamento provocato dai piccoli torrenti che scivolano giu' dalle pareti rocciose piu' esposte alla forte pioggia. A Champorcher in paese la neve ha raggiunto i 50 cm., a Pila il manto si assesta intorno a 45 cm in costante aumento con conseguenti pericoli di valanghe in quota a causa di accumuli molto importanti. Nella serata di ieri e nella notte i fenomeni si sono intensificati e la speranza di evitare danni maggiori si ripone sulla quota neve che nel caso si elevasse di qualche centinaio di metri porterebbe alcune zone ad una criticita' massima. Dal PIEMONTE: Ancora una giornata di copiose precipitazioni sul Piemonte: a Varallo Sesia sono caduti 160 mm, a Stresa 110 mm, a Vercelli 95 mm, ad Alessandria 50 mm, ad Asti 65 mm, a Torino 92 mm, a Cuneo 63 mm, a Garessio, sempre nel cuneese, 160 mm, nell'Alessandrino a Ponzone 200 mm, a Novara 55 mm. I livelli dei fiumi non sono preoccupanti tranne il Tanaro nei pressi di Garessio che ha raggiunto i livelli di piena ordinaria di 2.5 m. DALLA LIGURIA: Dopo le raffiche di Scirocco che ieri sera hanno fatto impennare i termometri fino a 17°, la Tramontana scura è di nuovo entrata e subito ha ricominciato a piovere intensamente su Genova. Già 26,2mm dalla mezzanotte con carattere di rovescio. Situazione molo difficile a Urbe, nel Savonese, dove in 2 giorni sono caduti 270mm di pioggia. Report di Paolo Bonino SITUAZIONE: la zona depressionaria sull'Iberia condiziona ancora il tempo delle nostre regioni nord-occidentali, mentre sul resto d'Italia persiste il positivo influsso dell'alta pressione. Da notare però la formazione di un minimo secondario al largo della Sardegna che favorirà una temporanea penetrazione del fronte freddo legato all'esteso vortice spagnolo. Ne deriverà così un aggravamento della situazione al nord-ovest, un peggioramento sulla Sardegna e domani, anche su tutte le regioni tirreniche e forse sulla Sicilia. EVOLUZIONE: da venerdì la depressione spagnola perderà definitivamente importanza per il tempo del nostro Paese. Dal Mare di Barents si preparerà intanto un'irruzione di aria molto fredda che colpirà in pieno tutta l'Europa orientale, sfiorando anche l'Italia tra domenica e lunedì, in particolare le nostre regioni adriatiche e meridionali. Su queste zone potrebbero verificarsi precipitazioni nevose anche a quote basse. Da martedì a giovedì dovremmo beneficiare di una parentesi anticlonica con tempo stabile ovunque ma ancora piuttosto freddo. C'è comunque un margine di incertezza: la forbice è ampia, come si usa dire, ne riparleremo. PREVISIONI PER OGGI: su Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria e Lombardia occidentale cielo molto nuvoloso con piogge più frequenti ed intense sull'Appennino ligure e sul Piemonte. Nevicate sulle Alpi occidentali a quote oscillanti tra i 1500 e i 1700 m. Sul resto del nord nuvolosità irregolare con isolate piogge ma anche con ampie schiarite, specie sul Friuli-Venezia Giulia e la Romagna. Temperature stazionarie o in lieve calo. Sulla Toscana cielo parzialmente nuvoloso con possibilità di isolati rovesci, anche su Lazio ed Umbria presenza di una certa nuvolosità ma con basso rischio di pioggia. Su Marche ed Abruzzo abbastanza soleggiato. Sulla Sardegna peggioramento nel corso della giornata con possibili rovesci anche temporaleschi, specie sull'est della regione. Temperature stazionarie. Al sud giornata in gran parte soleggiato salvo sul sud e sull'est della Sicilia, sulla Calabria jonica e sulla Campania dove saranno possibili addensamenti e addirittura non si può escludere qualche piovasco. Temperature che resteranno su valori miti. Venti sciroccali moderati, con rinforzi in mare aperto sul Tirreno, specie sulla Sardegna, deboli o moderati da est al nord. DOMANI: tempo instabile con rovesci su Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sicilia, altrove parzialmente soleggiato con ampie schiarite. Temperature in leggera flessione.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum