Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Segnali d'inverno sul Ponte dell'Immacolata

Fase di variabilità sino a martedì con precipitazioni possibili lungo il Tirreno, sul nord-est e sui settori alpini confinali. Mercoledì e giovedì ancora qualche fenomeno sulle Alpi di confine, per il resto parzialmente soleggiato. Sul finire della settimana possibile svolta perturbata con passaggio di un fronte freddo, calo termico e neve prima sulle Alpi poi anche sul centro-nord Appennino.

Prima pagina - 3 Dicembre 2011, ore 08.07

SEGNALI D'INVERNO: il vortice polare rallenta e i risultati si vedono. Ci sono ancora visioni contrapposte su quanto accadrà nella settimana dell'Immacolata, ma una discreta convergenza la si riscontra sul passaggio di un fronte freddo tra venerdì e sabato o al massimo tra sabato e domenica, che potrebbe davvero rappresentare la prima vera svolta stagionale, il primo segnale d'inverno. La neve cadrebbe sulle Alpi e in Appennino e soprattutto potrebbe aprirsi un capitolo meteorologico tutto nuovo per la seconda decade di dicembre, fatto di nuovi affondi perturbati e non di alta pressione. Ci sono ancora troppi paletti per affermare con certezza che la svolta è sicura, ma siamo indubbiamente sulla strada giusta.

SITUAZIONE: una debole perturbazione sta ormai andando in frontolisi all'altezza del settentrione, ma ha attivato alcune cellule temporalesche prefrontali lungo il Tirreno. Una seconda perturbazione sta raggiungendo l'arco alpino dalla Francia e domenica provocherà fenomeni soprattutto sui versanti esteri delle Alpi, ma sospingerà ancora una volta aria umida lungo il Tirreno. Mancherà comunque un deciso affondo delle correnti perturbate nel Mediterraneo.

EVOLUZIONE: martedì e mercoledì i fenomeni dovrebbero limitarsi ai settori alpini confinali, giovedì cessare temporaneamente, in attesa dell'intenso fronte freddo atteso tra venerdì e sabato che dovrebbe portare uno scossone stagionale con neve sulle Alpi e sul nord-est a quote basse e poi sull'Appennino centro-settentrionale.

NEVICATE: sino a martedì lungo le Alpi confinali tra alta Valle d'Aosta, alta Valtellina, Ossola, Alpi atesine, Tarvisiano qualche nevicata intermittente con quota neve variabile tra 1000 e 1600m a causa dell'alternanza di masse fredde a masse più miti. Tra venerdì e sabato quota neve in abbassamento sin sotto gli 800m sulle Alpi e attorno ad 800m in Appennino.

OGGI: al nord nuvoloso ma con fenomeni in prevalenza relegati su levante ligure, est Lombardia e Triveneto, qualche spunto temporalesco o rovescio lungo il versante tirrenico tra Toscana, Lazio, Campania, Calabria tirrenica ed ovest Sicilia. Altrove schiarite, temperature ancora superiori alle medie del periodo. Dalla sera peggiora su Alpi confinali centro-occidentali con neve sin verso i 1200m.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum