Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rapido passaggio perturbato su tutte le regioni, migliora al nord-ovest

Molto veloce la nuova perturbazione in transito sulla Penisola da nord-ovest verso sud-est. Forti rovesci si sono però ancora registrati nella notte su Lombardia e Liguria. Da domani entreremo in una nuova fase depressionaria che riguarderà soprattutto il centro-sud. Previsto un calo termico e qualche nevicata sugli Appennini.

Prima pagina - 29 Novembre 2002, ore 06.52

APPELLO: non dimentichiamo gli alluvionati, cala inspiegabilmente l'interesse dei media. L'alta Lombardia, la Liguria, il pordenonese stanno vivendo ancora una situazione drammatica, non lasciamo sola questa gente. Molti hanno ancora la casa allagata, altri l'hanno vista sbriciolarsi sotto i loro occhi. Invitiamo liguri, lombardi e friulani a far sentire la loro voce. La presenza di MeteoLive di ieri sera a Telelombardia (la più importante emittente della regione) è nata proprio dalla necessità di proporci come cassa di risonanza per raccontare il disagio di chi sta vivendo in prima persona il dramma dell'alluvione. LIVE: ancora forti rovesci nella notte su Liguria e Lombardia, (33 mm a Genova) pioggia a tratti copiosa nel milanese, acquazzoni anche temporaleschi hanno interessato la Sardegna: Oristanese, Sassarese, Nuorese e Barbagia le zone più colpite. Piogge moderate dalla serata anche sul Trentino: valori attorno ai 15 mm con neve oltre i 1900-2000 m. Ora la perturbazione trotta rapidamente verso ESE e coinvolgerà le altre regioni italiane. Intanto risulta considerevole il calo termico sulla Finlandia e la Russia: -15°C a Mosca, -31 ad Ivalo, -22°C ad Arcangelo, -24°C a Rovaniemi, -20 ad Oulu, -31 a Berezovo e -13 ad Helsinki con pressione schizzata a 1037 hPa testimonianza lampante della termicità dell'anticiclone che si è impossessato di quelle zone. COME SI PRESENTA LA SITUAZIONE? Dopo il passaggio perturbato odierno, sul Mediterraneo tenderà a formarsi una depressione che si posizionerà al suolo sullo Jonio ma che in quota ingloberà anche il resto d'Italia, richiamando a sè aria più fredda dalla Scandinavia di origine artica marittima. Lunedì infatti il transito di un altro sistema frontale avrà come effetto l'approfondimento del minimo barico sull'Italia grazie ad un ulteriore afflusso di aria fredda. La giornata peggiore sarà MARTEDI 3 quando tutta l'Italia sarà coinvolta da nubi e rovesci, forse un po' ai margini le zone alpine centrali ed occidentali. Da notare però che, dato il lungo percorso che dovrà compiere l'aria fredda per raggiungere il nostro Paese, il calo termico previsto non sarà accompagnato da nevicate sino al piano al nord e tantomeno al centro. L'Appennino centro-settentrionale, le Alpi orientali e le Marittime saranno invece deputate ad essere investite da rovesci nevosi già a partire dagli 800 m. EVOLUZIONE: l'unione tra i due anticicloni, russo e azzorriano, siglata dal famoso ponte di Woejkoff, tenderà lentamente a venir meno da mercoledì 4 dicembre o meglio la figura anticiclonica azzorriana diverrà preponderente chiudendo i rifornimenti di aria fredda al minimo mediterraneo e costringendolo a colmarsi sul posto. Giovedì 5 e venerdì 6 vedranno dunque una temporanea estensione di un cuneo anticiclonico sull'Italia con tempo in miglioramento. Per sabato 7 si attende invece l'intrusione di una nuova saccatura. Ne riparleremo. PREVISIONI PER OGGI: Migliora su Piemonte e Valle d'Aosta, ancora rovesci su Liguria e Lombardia ma con fenomeni in attenuazione. Tempo perturbato su Triveneto, Emilia-Romagna con piogge e possibili temporali. Temporali anche sulla Sardegna ma si apre nel pomeriggio. Tempo molto instabile anche su tutte le altre regioni centrali con tendenza a temporali, localmente anche intensi, specie nel pomeriggio. Al sud inizialmente ancora tempo discreto ma con annuvolamenti sulle coste tirreniche associati a deboli piogge, peggiora ovunque dal pomeriggio-sera con scrosci anche intensi su Campania e Molise. Temperatura in calo ovunque. LIMITE DELLE NEVICATE: in calo sulle Alpi sin verso i 1500 m con il trasito del settore freddo della perturbazione. DOMANI: molta instabilità al sud con temporali, incerto con rovesci al centro-Sardegna, Triveneto, nuvolosità variabile con schiarite al nord-ovest, ulteriore calo della temperatura. Spruzzate di neve su Alpi orientali e Appennino emiliano oltre i 1000-1200 m.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.21: A2 Autostrada del Mediterraneo

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 1,175 km prima di Area di servizio Salerno (Km. 7,4) in direzion..…

h 01.13: SS389 Di Budduso' E Del Correboi

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 4,255 km prima di Incrocio S.Reparata (Km. 36) in direzione Incr..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum